Home ATTUALITÀ Via della Stazione Tor di Quinto, buio completo

Via della Stazione Tor di Quinto, buio completo

vignclarablogcomstampa2.jpgRiceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa di Stefano Erbaggi, Consigliere AN del Municipio Roma XX.

Le tante parole spese all’indomani dell’omicidio di Giovanna Reggiani dal Governatore del Lazio Piero Marrazzo sull’immediato intervento di illuminazione del viale della tragedia non sono state seguite dai fatti. Il 10 dicembre scorso il Consiglio del Municipio XX, vista la mancanza di “attività” da parte della Regione Lazio, ha approvato all’unanimità una risoluzione con la quale chiedeva “alla Regione Lazio, a Trenitalia, al Comune di Roma e alla società ME.TRO, di voler provvedere alla messa in sicurezza della FR3 (stazioni La Giustiniana, La Storta, Olgiata e Cesano) e della Ferrovia Metropolitana (stazioni Tor di Quinto, Due Ponti, Grottarossa, Saxa Rubra, Centro Rai, Labaro, La Celsa, Prima Porta, la Giustiniana, Montebello), attraverso adeguata vigilanza di personale delle Forze dell’Ordine o di istituti di vigilanza privata o di impianti di video sorveglianza.”

Il 17 dicembre la Commissione congiunta della Regione Lazio tra la Comm. Sicurezza ed Integrazione Sociale (Pres. Laurelli) e la Comm. Lavori Pubblici e Politica della Casa (Pres. Carapella) ha confermato le preoccupazioni del Municipio Roma XX e ha sottolineato lo stato di grave degrado delle aree che vanno dalla via Flaminia al Tevere, afferenti la linea ferroviaria e la pista ciclabile. Viene evidenziata che “a questa situazione di degrado corrisponde una presenza di insediamenti abusivi di migranti tuttora non controllabile, da cui ne deriva una situazione di illegalità diffusa con conseguente domanda generalizzata di maggiore sicurezza nei quartieri lungo la pista ciclabile e nelle stazioni dell’intero lotto della Roma Nord.”

Ad oggi sono partiti i lavori presso la Stazione di Tor di Quinto solamente a carattere ferroviario (binari e banchine). Non è previsto alcun intervento di illuminazione del viale di collegamento della stazione a viale Tor di Quinto né la realizzazione di un parcheggio. La domanda ora è: se esiste l’intenzione di illuminare tale via (come indicato in passato dalla Regione Lazio) chi sta lavorando in tal senso? E come si ha intenzione di procedere? Saremo costretti a “scoprire” la mancanza dell’illuminazione al termine degli attuali lavori (fine luglio)?

Stefano Erbaggi (3470345297 –  stefanoerbaggi@hotmail.it)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome