Home ATTUALITÀ Più bianco non si può

Più bianco non si può

[GALLERY=48]
Finalmente il ponte Flaminio del Viadotto di Corso Francia, detto anche Ponte Bianco, sta tornado al suo originale splendore. Stanno infatti terminando i lavori di ripulitura del travertino eseguiti dall’AMA per conto dell’Ufficio decoro urbano che fa capo direttamente all’Ufficio di Gabinetto del sindaco. Speriamo che i soliti “imbecilli con la bomboletta”…

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Riguardo le scritte e gli imbecilli su C.so Francia,
    visto che immagino che la pulitura abbia un costo che grava sui cittadini, proporrei di installare alcune telecamere per dissuaderne ulteriori tentativi.

    Le leggi come sempre ci sono, l’Art. 639 c.p. (Deturpamento e imbrattamento di cose altrui). – Chiunque, fuori dei casi preveduti dall’art. 635, deturpa o imbratta cose mobili o immobili altrui è punito, a querela della persona offesa, con la multa fino a lire duecentomila. Se il fatto è commesso su cose di interesse storico o artistico ovunque siano ubicate o su immobili compresi nel perimetro dei centri storici, si applica la pena della reclusione fino a un anno o della multa fino a lire due milioni e si procede d’ufficio”.

    piu’ ulteriori disegni di legge del 2002 ancora in discussione

    Segnalo altri link al riguardo:
    Ama, contravvenzioni a chi sporca la città, Repubblica
    Fermati nella notte due imbrattatori, http://www.02blog.it

  2. Quindi sarebbero multabili tutte le agenzie di intermediazione immobiliare che affiggono i cartelli sui pali della luce e dei semafori e tutte le organizzazioni politiche che deturpano segnali e arredo urbano.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome