Home ATTUALITÀ Il Sindaco di Roma non risponde

Il Sindaco di Roma non risponde

vignclarablogcomstampa1.jpgIn Comune viene trovata una sconcertante interpretazione del regolamento fatta apposta per non rispondere ai cittadini. Questa è la sintesi del comunicato stampa di Ludovico Todini, CapoGruppo AN al XX Municipio, che pubblichiamo qui di seguito.

” Il Capo di Gabinetto del Sindaco – dichiara infatti Ludovico Todini – avanza interpretazioni del regolamento di comodo, ma non lo rispetta quando è politicamente sconveniente. A novembre ho presentato un’interrogazione sulla vicenda del campo rom della Via Tiberina, autorizzato dal Comune, in area privata e per il quale sembra sia stata istituita una navetta ad uso esclusivo dei nomadi ivi dimoranti, senza alcun onere a loro carico.

Volevo sapere se fosse vero, quali fossero i costi sostenuti dal Comune per il bus e per il soggiorno e se tale situazione avesse un termine o fosse all’infinito “.

” Il pretoriano di Veltroni – aggiunge Todini – cioè il Capo di Gabinetto, si imbatte in una interpretazione del regolamento, assai discutibile non solo da me, ma anche da una serie di avvocati da me interpellati, su quale sia la procedura di formulazione delle interrogazioni. Secondo l’autorevole fonte, avrei dovuto presentare l’interrogazione al Presidente del Municipio (e l’ho fatto, tant’è che lui l’ha girata al gabinetto del Sindaco per acquisire utili elementi per la risposta); l’argomento deve essere di interesse municipale (e lo è); le interrogazioni al Sindaco devono avvenire tramite le risoluzioni consiliari (ne abbiamo fatte almeno una decina ma il Sindaco non ha mai risposto). Io non ho problemi – conclude Todini – la farò presentare in Consiglio Comunale, ma rimango indignato perché il Sindaco di Roma non risponde a 30 mila cittadini di Prima Porta e Labaro che vogliono conoscere e sapere. Non risponde mai, neanche seguendo le procedure del suo Capo di Gabinetto “. (per contatto diretto: Ludovico Todini – 347. 4990889)

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Mi sa che non sia una situzione isolata. Non è che il capo del nostro municipio stia tanto meglio a risposte ai cittadini.
    Mal comune mezzo gaudio?

  2. Potremmo dire , perchè disturbare chi dorme.
    Ma in realtà è molto più plausibile che Walter sia impegnato in amorevoli e stucchevoli colloqui con Silvio e che quindi non abbia tempo per queste piccole questioni.
    D’altronde non credo che quello che si “denuncia” sia molto dissimile da quello che è stato fin’ora fatto :
    ampio e libero spazio alle comunità rom.
    Spostarle sullo scacchiere cittadino per dare l’impressione prima all’uno e poi all’altro che effettivamente gli sgomberi sono stati fatti.
    E d’altronde il fatto di dargli pulmini per i loro spostamenti è ormai usuale.
    Quante volte avete visto pulmini praticamente vuoti davanti alle scuole ?
    Servizio scolastico di trasporto gratuito per gli alunni rom.
    Mediamente 2-3 su qualche centinaio.
    Soldi ( nostri ) spesi e che avrebbero meritato miglior causa.
    Il tempo dello stupore è passato, ma ho l’impressione che stia per passare pure quello della rassegnazione.

  3. non disturbare chi dorme, altrettanto si può dire del presidente del nostro municipio. gli avete mai inviato una mail ?
    eppure sul suo sito c’è scritto ” scrivetemi con la posta elettronica ed io vi risponderò personalmente”.. ma non scritto entro quando risponderà, cioè mai.

  4. il fatto di non rispondere fa rabbia, da parte di chiunque! è anche una grave scorrettezza istituzionale.

    per il municipio, se il Presidente non risponde interpelliamo i consiglieri. qualche risposta arriverà…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome