Home ATTUALITÀ Un gesto di solidarietà, chi vuol farlo ?

Un gesto di solidarietà, chi vuol farlo ?

anziani.jpgCi ha scritto oggi Stefano Erbaggi, Consigliere del XX Municipio, per chiedere il nostro ed il vostro aiuto per allievare – perchè risolvere è parola troppo grande – un caso umano dai tristi risvolti, ancor più tristi perchè protagonista dello stesso è una coppia di anziani. Una coppia di anziani nostri concittadini  che è attualmente sotto sfratto esecutivo ed ha già subito il pignoramento dei mobili.

La coppia vive con 600 euro al mese, pari alla somma delle due pensioni (delle quali una addirittura di invalidità) ed a questo importo si aggiunge solo un contributo del XX Municipio che serve però a coprire il 50% del canone di affitto. 

E’ ovvio che le esigue entrate di questi due anziani sono del tutto insufficienti a garantire loro il minimo livello di una vita definibile normale. 

Stefano Erbaggi sta cercando una nuova abitazione con un un canone di affitto ragionevomente affrontabile me nel frattempo è la sopravvivenza quotidiana la vera emergenza: i due anziani non hanno da mangiare.

Stefano chiede a noi, a voi, a chiunque abbia il desiderio di fare un modesto ma grande gesto di solidarietà, di aiutarli ad avere un Natale decente e per far ciò sarà sufficiente un piccolo aiuto economico. Per partecipare a questa raccolta basterà spedire una busta con l’offerta (o lasciarla direttamente nella cassetta della posta) a Stefano Erbaggi (Via Due Ponti 200/d – 00189 Roma) che si impegna a consegnare, entro il 21 dicembre, ai due anziani l’importo raccolto invitando chiunque lo desideri ad accompagnarlo. 

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Sono senz’altro d’accordo sul gesto di solidarietà del Consigliere Stefano Erbaggi nei confronti della coppia in difficoltà, ma non si potrebbe fare anche qualcosa di piu? Non potremmo, per esempio, fare anche un po’ di spesa per loro? Parliamo, ovviamente, di generi alimentari che non si deteriorino, un po’ come ci si comporta con il banco alimentare. Penso che un gesto così, fatto ovviamente con molto garbo, potrebbe aiutare. Se qualcuno, mi dà il via e qualche indicazione, sono pronta. Dove eventualmente bisognerebbe depositare la spesa?. Se, invece, la mia fosse un’idea peregrina, fatemelo sapere senza alcuna remora. Un salutone.
    Giuliana
    Giuliana

  2. Cara signora Sanzani,

    la sua è senza dubbio un’iniziativa lodevole.
    Mi permette, prima di farla partire, di vedere come porla al diretto interessato?
    Perchè, come penso lei abbia capito, la raccolta di fondi sarà per la coppia in questione una bella sorpresa come potrebbe esserla la sua proposta, ma in questi casi c’è sempre una situazione di imbarazzo e vergogna che può essere superata ma con un certo tatto.
    La aggiornerò in tempi rapidissimi.

    Stefano Erbaggi
    Cons. AN Municipio Roma XX
    347/0345297

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome