Home AMBIENTE Via Mastrigli, ultimo atto

Via Mastrigli, ultimo atto

Via Mastrigli, siamo forse all’atto finale della grave vicenda della discarica abusiva a cielo aperto.

[GALLERY=37]
Riceviamo e pubblichiamo volentieri il seguente comunicato stampa da parte del Consigliere Alessandro Sterpa, Presidente della Commissione Trasparenza del XX Municipio.

Roma, 3 dicembre 2007 – ” Questa mattina, alle ore 7,30, sono iniziati i lavori di pulizia e bonifica della discarica abusiva sita in Via Mastrigli, Municipio Roma XX, nel Parco dell’Insugherata. I lavori, attesi da tempo e realizzati in danno alla proprietà dell’area privata dove insiste la discarica, impegneranno i lavoratori dell’AMA per oltre 10 giorni, considerata la consistente quantità di rifiuti abbandonati e, in parte, coperti da una colata di cemento.

Questa mattina, sul luogo, erano presenti dirigenti dell’AMA e del Dipartimento X del Comune di Roma ed il Consigliere del Partito Democratico del Municipio XX dr. Alessandro Sterpa. Si tratta – sottolinea Sterpa – di un grande risultato di civiltà, perché rappresenta una vittoria contro l’illegalità e a favore della tutela dell’ambiente e della vivibilità dei nostri quartieri. Devo ringraziare l’AMA, in particolare il Direttore Massimo Miglio, e l’Assessore all’ambiente del Comune di Roma Dario Esposito per la sensibilità dimostrata e per l’impegno profuso, ma è stato davvero un grande lavoro di squadra, grazie anche alla dott.ssa Bordi, della ASL Roma E e al Gruppo XX del Corpo di Polizia Municipale che in questo mesi ha duramente lavorato sulla vicenda di Via Mastrigli”. (per contatti: Alessandro STERPA

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Finalmente una buona notizia! Un ringraziamento particolare al Comitato cittadino, a questo Blog e ai consiglieri municipali che si sono interessati a questa scandalosa problematica (in particolare Todini, Ariola e Sterpa) e alla polizia municipale. Con cordialità, Monica.

  2. L’Ultimo Atto a Via Mastrigli verrà scritto quando oltre a bonificare l’area dai rifiuti verranno bonificati anche i residenti clandestini che vi abitano.
    Non è xenofobia ma solo una presa visione di quello che è la realtà della zona. Accanto ad extracomunitari che vivono e lavorano onestamente ve ne sono quantomeno altrettanti la cui occupazione lavorativa è ai più sconosciuta. E’ chiaro che il problema non è di quartiere ma è nazionale ma è altrettanto vero che non basterà un colpo di scopa a riqualificare il tutto.
    Vista la situazione basterà poco meno di un mese per ritornare all’usuale degrado.

  3. Gentile Sig.ra Monica,
    è stato molto duro giungere fino a ieri con tutte le procedure completate ma, una volta sul posto, noi tre (Todini,Ariola,Sterpa), abbiamo appreso che al di sotto dello strato di rifiuti visibili, vi era un altro strato coperto con materiale di amalgama. In sintesi sul modello Campania.
    Il mezzo dell’Ama era instabile e si è temuto per i lavoratori. Ballava sul suolo in quanto poggiava si rifuti di ogni genere, materassi, bottiglie di plastica, vestiti vecchi, è riemerso un motorino… l lavori sono proseguiti con grande cautela…

    Il Sig. Aragorn ha ragione. Su questa faccenda poco chiara ci siamo già confrontati, smpre noi tre in quanto quella mattina abbiamo avuto tempo per parlare a lungo, giungendo ad una conclusione: si deve inetrevnire sull’abitabilità dello stabile. Poi vediamo…

    Cordialmente
    Ludovico Todini
    Capogruppo AN – XX Municipio

  4. “Via Mastrigli, ultimo atto”
    Quasi quasi , comincio a crederci.
    Ossia che il 3 dicembre è andato in scena l’ultimo atto.
    Non vorrei che ora sia calato – a nostra insaputa – pure il sipario.
    Nessuno ha notizie in merito ?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome