Home ATTUALITÀ Via della Camilluccia: due sit-in contro la repressione

Via della Camilluccia: due sit-in contro la repressione

monaci-buddisti-sfilano-a-myanmar.jpgNotizia flash – A Myanmar la repressione governativa sta facendo le sue vittime.

Le notizie di oggi parlano di morti, di feriti, di monaci buddisti arrestati a centinaia mentre le manifestazioni contro la dittatura militare, che da oltre 45 anni reprime il paese, continuano senza sosta. Proprio per questo, in via della Camilluccia 551 – a sostegno del grande movimento non violento birmano, per chiedere la fine dell’uso della forza nei confronti dei dimostranti e la liberazione dei prigionieri politici (compresa Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la pace ed in prigione da 17 anni) – si terranno due sit-in di fronte all’Ambasciata di Myanmar. ( vedi mappa ). Il primo questa sera alle 21.00 organizzato dalla Unione Buddisti Italiani ed il secondo alle 17.30 di domani, venerdì 28, promosso dalla sezione italiana di Amnesty International.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome