Home AMBIENTE Soppresso il trasporto pubblico integrativo

Soppresso il trasporto pubblico integrativo

vignclarablogcomstampathumbnail.jpgRiceviamo da Ludovico Maria Todini il seguente comunicato stampa che pubblichiamo. Una rimostranza in merito era già stata esposta da Roberto Colica proprio su questo blog.

Da due anni è stato soppresso inspiegabilmente il trasporto pubblico integrativo ‘People Service’ – dichiarano il Capogruppo di An del XX Municipio, Ludovico Todini ed il Consigliere Simone Ariola – che serviva in modo soddisfacente i quartieri di Vigna Clara, Fleming, Corso Francia e Ponte Milvio .

Oggi – aggiungono – il disagio è acuito in quanto vi è un evidente deficit di di trasporto pubblico. Infatti, esistono solo due linee verso la Stazione, il Centro e l’Università ma che costringono i cittadini a cambiare più volte mezzo .

La ‘People Service’ – proseguono – garantiva all’utenza un servizio diretto e con la sua soppressione, non sono state modificate neanche le linee di trasporto pubblico urbano esistenti. La scelta dell’Amministrazione Comunale è incomprensibile, soprattutto perché tale sospensione venne definita temporanea .

Il trasporto pubblico integrativo – concludono Todini ed Ariola – garantisce economicità, rapidità efficienza e soddisfazione per l’utenza. Sulla vicenda presenteremo un’interrogazione per chiederne il ripristino .

Per contatto diretto: Ludovico Todini – 347. 4990889
Simone Ariola – 338. 2750564

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Vorrei sapere se si sta facendo qualcosa attualmente in merito a ciò. A che punto è la situazione del ripristino del trasporto pubblico integrativo “People Service”? Grazie.

  2. In merito al People Service, vorrei comunicare che l’Assessore alla Mobilità del Comune ha risposto all’interrogazione presentata da me ed il collega Ariola.
    Dopo ben due interrogazioni sull’argomento e, finalmente, è giunta la
    risposta.
    In sintesi: con contratto triennale il Comune affida alla “People Service” il servizio di trasporto integrativo. Alla scadenza del contratto, la gestione passa all’ATAC che indice una gara per l’espletamento del medesimo servizio, affidandolo alla società consortile “Opere Generali”. Nel dicembre 2005 l’ATAC revoca il mandato alla società per inadempimenti contrattuali.
    Nella risposta, nonostante le domande, non ci è dato sapere se:
    • il servizio sarà nuovamente istituito;
    • in mancanza, si procederà a modifiche dei percorsi del trasporto pubblico locale in modo soddisfacente.

    Cordialmente
    Ludovico Todini
    (Capogruppo AN – XX Municipio)

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome