Home ATTUALITÀ Roma, un pessimo ferragosto

Roma, un pessimo ferragosto

scooter.jpgUn pessimo ferragosto, il peggiore della loro vita è quello che passeranno le famiglie di Andrea Giambernardino e Yuri Pieralice, due ragazzi di appena 18 anni morti il 9 Agosto in via della Bufalotta perché il loro motorino si è impennato su un tombino affossato nell’asfalto. I corpi dei due ragazzi, sbalzati dal mezzo, sono finiti uno contro un’auto parcheggiata, l’altro sulla strada. Andrea è morto sul colpo, Yuri all’ospedale. Poche righe in cronaca, un servizio nei TG notturni ed il velo è calato sull’episodio nonostante che Andrea e Yuri siano le ultime vittime di una strage che si perpetua sulle strade di Roma: solo nell’ultimo mese sono morti 21 tra centauri e passeggeri, 69 dall’inizio dell’anno.

Un pessimo ferragosto lo passeremo anche noi pensando all’accaduto e come noi lo passeranno tutti coloro che hanno figli che usano uno scooter chiedendosi come si possa morire a 18 anni per una strada malmessa a Roma, città amata e quotidianamente odiata, città dalle immense contraddizioni , città osannata e nelle piccole cose maledetta. Città di buche e tombini che uccidono. Città nella quale si investono milioni di euro per eventi mediatici e festival del film ma non se ne spendono mille per riparare una strada. Città nella quale le istituzioni spendono fiumi di parole per gli ardori giovanili legati ai lucchetti ma non effettuano da anni una seria ricognizione dello stato della viabilità pur consapevoli che oltre 500mila motorini e scooter sono in circolazione ogni giorno nelle strade. Ed a guidarli sono in maggioranza i giovanissimi, come Andrea e Yuri che sono morti a 18 anni in via della Bufalotta, strada di periferia, strada di buche e tombini dissestati, una strada come altre mille di Roma che non interessa a nessuno. 

Morire a 18 anni è inaccettabile ma morire a 18 anni sull’asfalto, per l’incuria di un’amministrazione, qualunque essa sia, qualunque avrebbe dovuto provvedere alla manutenzione, è criminale.  Dalla stampa abbiamo poi appreso che il presidente del IV Municipio ha escluso, dopo gli accertamenti effettuati, che l’incidente sia stato causato da un tombino ma sempre dalla stampa abbiamo anche appreso che il Consiglio Municipale del IV Municipio il 20 aprile scorso aveva votato una Risoluzione con la quale si riconosceva tutta la pericolosità del tratto di strada nel quale è avvenuto l’incidente e disponeva l’installazione di un impianto semaforico pedonale o di altre soluzioni comunque idonee a tutelare il flusso veicolare.  E dal 20 Aprile al 9 Agosto cos’è accaduto ? Nulla. La lentocrazia, il disinteresse, l’incuria, l’irresponsabilità hanno fatto si che Andrea e Yuri abbiano trovato quel tombino, o qualunque altro maledetto ostacolo sia stato, davanti alla ruota del loro scooter in una sera d’agosto in via della Bufalotta mentre in altre strade ed in altre piazze di Roma si cantava e si ballava ai suoni dell’Estate Romana in attesa dei fasti  e delle feste di ferragosto, un pessimo ferragosto.

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

13 COMMENTI

  1. ciao a tutti , abito in IV circ. e come tutti coloro che abitano dalle mie parti non ho potuto fare a meno di notare che verso Aprile/Maggio c.a. il comune o chi per Esso , ha fatto dei lavori di ripavimentazione sia lungo V.le Monte Cervialto, che in via delle Vigne Nuove. Tali lavori sono stati eseguiti a mio avviso con una superficialità OMICIDA. visto che si sono limitati a verniciare la segnaletica orizzontale (le strisce) su ciò che secondo LORO è da considerarsi sede stradale (buche,crepe anche piuttosto larghe e comunque su di un fondo stradale usurato). Cosa fare e soprattutto con chi? A chiunque fosse interessato a portare avanti una campagna APOLITICA a favore della sicurezza stradale dò piena disponibilità del mio repertorio fotografico . Grazie e un abbraccio alle famiglie di quei ragazzi ..

  2. ciao a tutti;abito in via della bufalotta al civico 73,proprio davanti a quel maledetto tombino,è vergognoso;quando la prima volta gli abitanti di via della bufalotta chiesero un semaforo pedonale per via monte fumaiolo venne loro risposto che non era necessario dato che ancora non c’erano stati morti…davanti all’istituto “nomentano” (poco più su) c’è un semaforo pedonale (come è giusto che ci sia davanti a tutte le scuole),prima quel semaforo non c’era e, le molteplici richieste non erano servite a nulla,finquando una ragazza non perse la vita investita da un auto proprio mentre usciva da scuola …è una vergogna…quando mi trovo davanti a questi casi non posso fare a meno che vergognarmi di far parte di questo paese…che schifo…un abbraccio alle famiglie dei due ragazzi…

  3. Andrea ti abbiamo salutato tutti..c’è un murales bellissimo che ricordera sempre te e yuri,pensa 3 giorni x farlo..lo vedranno in tanti e tutti sapranno che è stato ingiusto.. saresti dovuto partire con yuri il sabato dopo..
    Sai anke ora ke manchi e mancherai a tutti..sopratutto alla tua famiglia..
    Un bacio ragazzi..in tutti noi vivrete..

  4. Andrea aveva ache i segni di copertone sul viso.. una macchina non ha avuto il tempo di evitarlo.. yuri invece è caduto nella stessa corsia del motorino ma non posso dire se anche lui sia stato investito o no..
    Dato che questo fatto ha messo in pericolo laIV circoscrizione nessun tg/giornale si è degnato di far piu chiarezza sui fatti.. la maggior parte ha “addolcito la pillola” evitando di dire esattamente come sono morti..in modo da suscitare meno indignazione,rabbia nei confronti di coloro che sono abilissimi a spendere 2 euro x una ricostruzine superficiale delle strade e altrettanto abili a intaskarsi probabilmente tutti gli altri..

  5. Una Vicenda TRISTISSIMA, ADDOLORANTE, INCONCEPIBILE…non ci sono ulteriori aggettivi per commentare questa orribile storia…in corpo mi rimane solo la rabbia…anche perchè non c’è niente da commentare.
    Andrea, detto amichevolmente “er roscio”, veniva con me in classe in I° superiore…mentre Yuri, in II° superiore…un anno scolastico insieme a loro, la ricreazione insieme, le lezioni in classe e le esercitazioni in laboratorio insieme…che ora rimangono solo dei ricordi…bellissimi ricordi.
    All’ I.P.S.I.A. “Sisto V” in Via della Cecchina, zona Bufalotta, proprio dietro dove il “destino” volesse che Andrea e Yuri persero la vita il 9 Agosto scorso, si respira un’aria di tristezza…un’aria di malinconia…due vuoti “immensamente immensi”.
    …Ogni volta mi sembra di sentire le vostre voci “rimbombare” nei corridoi… ma so che questo non sarà più possibile.
    Grazie per essere stati con noi, grazie per le risate che ci avete fatto fare, GRAZIE.
    E l’unico modo per ringraziarvi è quello di…di non dimenticarvi mai…mai.
    ANDREA E YURI, PER SEMPRE NEI NOSTRI CUORI.

  6. Sensa parole!!! ANDREA CI SIAMO CONOSCIUTI ALLE MEDIE…Nella mitica Cecco angiolieri…!!!
    NON TI DIMENTICHERò MAI…SARAI SEMPRE NEI NOSTRI CUORI!!
    RIPOSA IN PACE ADDIO ANGIOLETTO !!!!

  7. angelo mio…
    è stato kosì bello konoscerti.. all’inizio litigavamo sempre… poi c siamo knosciuti… ci siamo voluti bene.. ed è nata un’amicizia… era kosì bello sapere ke akkanto a me c’èra una xsona kome te… riuscivi sempre a farm sorrdere qnd piangevo.. Invece ora piango perkè nn ci sei.. e nessuno riuscirà mai a farmi sorridere veramente…
    oggi è il 29 novembre. e kome al solito ti stavo pensando.. pensavo a qnt sarebbe bello riaverti qui x abbracciarti…
    mi manki in un modo assurdo.. ti vorrei qui kon me..
    RESTERAI SEMPRE DENTRO DI ME.. NEL MIO CUORICINO…TE lo giuro.. non ti dimentikerò mai… Guardaci da lassù e si orgoglioso di tutto quello ke hai fatto qnd eri qui tra noi…. CIAO TESORO! un bacino dalla tua tesooorina!!
    monellacucciolosa@hotmail.it

  8. yuri continuo a pensare a cosa è sucesso a te e andrea… quella strada k facevamo ogni giorno x andare a scuola tu in macchinetta e io in moto… e alla fine ci hai lasciato tu x primo…. ho una rabbia k manco ti immaggini…
    amici da 1 anno eppure sò k nn ti scorderò mai… amico mio ormai nn posso fare altro k piangere ripnsando ai momenti in cui scherzavamo e ci divertivamo. sai la cosa + fastidiosa è k stavo in sicilia quando te ne sei andato e nn ho potuto neanke salutarti un’ultima volta…
    già salutarti così come ho fatto qualche giorno prima k te ne andassi quando ci siamo visti a piazza monte e io ti ho detto mentre m ne andavo: ciao yù ci vediamo in giro… e invece nn ti rivedrò… bè finkè nn me ne andrò pure io… ciao yù ci manki tantissimo.

  9. dovevamo partire insieme a rimini il 14 agosto…ma nn è stato così!il 14 agosto si sn celebrati i funerali di due angeli ke ora sono vicino a tutti!ciao amiconi miei….abbiamo sudato tanto e dormito poco x quella scritta a voi dedicata e vorrei ke davvero un giorno ci rincontreremo…magari mentre accompagno giorgia a scuola, magari quando stavamo alle case nove, magari quando stò dentro casa….magari un giorno ke nn ci sarò nemmeno io!
    avete lasciato il sorriso in tutti quando eravate in vita e ora nn è più così!vorrei tanto ke magari quando si tsà in comitiva sbucaste da qualke angolo e magari dite MA ANCORA KE CE STAI A CREDE come me dicevate sempre…ma lo sò ke nn è kosì!4 anni ke vi conoscevo e 4 anni vi ho voluto bene e nn mi scorderò mai quanto me ne avete voluto!mi ricordo quando passavate in officina dv lavoravo a fidene su quer cazzo de esseacchino nero:
    me dicevate sempre “ao ma ke te serve uno bravo”!e io ridevo xkè ormai se sapeva!chiedo magari scusa a tutti quelli ke anno letto questo commento ma volevo ricordare questi due splendidi angeli ke dal 9/08/07 nn ci sn più!grazie x tutto quello ke avete fatto nn lo scorderemo mai!

    mane

  10. ciao angioletti mi sembra strano parlare d voi su un sito e non incontrarvi normalmente tutti i giorni…purtroppo da 5 mesi questo non succede + per xk non so x colpa di ki forse di un destino d merda non c siete +…l’altro giorno siamo venuti a trovarvi….angeli quanta gente ke vi voleve bene vi lascia i foglietti sulla lapide…adesso ci rivediamo il 29….tesò è il compleanno tuo…ekko mo saresti contento finalmente ho scritto tesò e no teso cosi non avresti rosikato…angeli miei ogni tanto ci spero d rivedervi…ogni tanto immaggino di vedervi sbucare da qualche parte…Yù ci spero ogni tanto mentre torno a casa k ti vedo davanti casa tua co yuma…tesò spero ke prima o poi ricapiterà ke ti vedo al bar quando vengo su e da lontano mi facevi il saluto malandrino…vabbè ah tesò se sapessi quello ke mi sta a succede mò quanto saresti contento….quanto te lo vorrei raccontare cosi dopo mi daresti il pizzicotto dove ti piaceva a te e mi dicevi “ziza” e mi facevi il sorrisino tuo….ANGIOLETTI MIEI VI VOGLIO BENE X SEMPRE…

  11. non ho mai avuto il coraggio di scrivere perchè nn ce l’ho mai fatta…andrè vorrei tu sappia una cosa ogni volta che passo per qll strada che vi ha spezzato la vita faccio il segno della croce …mi torna sempre in mente quella tua faccetta e qll tue solite parole “o me raccomando salutame tu cugino rocco”puntualmente al sisto v a ogni cambio dell’ora eravamo in giro,io e te….e yury con quei suoi occhialetti da sole e la sua macchinetta ,e la persona speciale che era anche se non ci conoscevamo benissimo…angioletti siete sempre nei nostri cuori sempre!!!!!!!!!ciao yu’ ciao andriu …p.s.te lo saluto mi cugino rokko nn te preoccupa’……….ciao vi voglio bene….

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome