Home CRONACA fusse che fusse la vorta bona

fusse che fusse la vorta bona

cartello-lavori-parco-tassoni.jpg” Fusse che fusse la vorta bona ! “ diceva un personaggio televisivo di grande successo degli anni ’60 interpretato da Nino Manfredi; pochi ricorderanno la trasmissione, ma la macchietta di Ninetto ” barista de Frusinune ” è rimasta negli annali televisi.

Insomma, fusse che fusse la vorta bona che nel Parco Tassoni di via della Farnesina vengano terminati i lavori di riqualificazione ?

Ne avevamo già discusso (vedi articolo precedente) in passato. Ebbene stamani, dopo due mesi abbondanti di fermo (nei quali comunque non si è fermata la nostra azione di stimolo verso le istituzioni locali sia tramite questo blog sia condotte a livello personale intasando di mail le caselle dei vari uffici comunali) una squadra era nuovamente al lavoro ed intenta all’installazione della recinzione perimetrale.

Il muro di cinta era stato già ripristinato due mesi fa e quindi, terminata la recinzione ed installate le nuove panchine, i lavori dovrebbero veramente essere finiti ed il Parco restituito alla città.

Ma incrociamo le dita e vigiliamo fino alla fine perché ai lavori iniziati, interrotti, poi ripresi e di nuovo interrotti noi, pazienti cittadini romani, siamo da tempo abituati.

Quel che ci conforta è che intanto siano ripresi; non vogliamo assumercene alcun vanto, solo l’orgoglio di dire che questo blog ne ha scritto, che questo blog ne ha fatto parlare.

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome