La Redazione di VignaClaraBlog.it

La Redazione di VignaClaraBlog.it

VALENTINA CIACCIO
Romana, laureata in lettere. La mia passione per la comunicazione credo sia nata con il mio idealismo; sì, ha ragione chi mi ha detto che l’idealismo non è sempre cosa buona; si prendono botte e delusioni, ma se raccontare storie, fotografarle, farle conoscere all’opinione pubblica può aiutare a far cambiare qualcosa in meglio, allora sì che il giornalismo davvero diventa servizio. E allora ben venga l’idealismo. Io almeno ci voglio provare.

ILARIA GALATERIA
Solare, estroversa, irrequieta. Amo parlare guardando le persone negli occhi, sono curiosa di tutto ciò che mi circonda. Mi piace viaggiare e ogni pretesto è buono per “scappare” qualche giorno. Nata e cresciuta a Roma 25 anni fa a Vigna Clara, sono Laureata in Giurisprudenza. Mi piace scrivere, raccontare gli altri, le loro storie. Lo faccio da sempre, da quando ero bambina. Sono appassionata di motori e di cucina. Ah, dimenticavo: amo gli animali ,tutti, ma la mia passione sono i cani e la mia cockerina Vanda. Una frase che mi rappresenta? Quella di Immanuel Kant: “Possiamo giudicare il cuore di un uomo dal modo in cui tratta gli animali”.

Francesca Romana PapiFRANCESCA ROMANA PAPI
Studentessa di 22 anni, laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali; attualmente iscritta alla Magistrale in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo, presso l’Università di Roma “La Sapienza”. Fin da piccola ho manifestato la mia passione per la scrittura, gli altri bambini coloravano con i pastelli, io raccontavo storie su carta. Curiosità e ostinazione sono due caratteristiche che mi contraddistinguono. Come cita il primo paradigma della comunicazione: “non si può non comunicare”. Ho fatto di ciò la mia filosofia di vita, anche dietro il più profondo dei silenzi si nasconde una storia che attende solo di essere raccontata.

BARBARA POLIDORI
Nata a Roma, da bambina sognava di diventare “poetessa” e dirigeva telegiornali da dentro gli armadi, finché non la dissuasero dicendole che avrebbe fatto la fame scrivendo. Nonostante gli anni passati, ancora non demorde dal suo sogno. Attualmente studia “Informazione, editoria e giornalismo” all’Università e scrive per testate locali. Tagliente ed ironica quando vuole, VignaClaraBlog.it le permette di affinare al meglio questa sua passione curando la cronaca e l’attualità di una bella porzione di Roma Nord.

GIULIA VINCENZI
Il primo libro che mi è stato regalato s’intitola Storie del Mondo e porta dentro una data: Natale 1987…avevo 5 mesi. Il che la dice lunga su come sono cresciuta! Ma più che la storia, è stata l’arte a conquistarmi e ne ho fatto la mia vita. Una laurea in Storia dell’Arte e ogni occasione è buona per infilarsi in un museo o una mostra. Il giornalismo è un’altra passione, trovo che la bellezza di questo mestiere sia l’indagare la realtà nel dettaglio e il saper riportare una notizia in modo che sia interessante per tutti. Credo nelle sfumature, ma anche nella sintesi, nell’essere chiari e diretti, critici e mai retorici. Questi sono i miei obiettivi, ciò che vorrei essere. Da inguaribile curiosa mi piace viaggiare, ho vissuto all’estero e visitato tanti luoghi, anche se la lista è ancora lunga. Alla fine, però, torno sempre qui, perché nella vita si ha un solo grande amore ed è la mia città.

Fabrizio AzzaliFABRIZIO AZZALI
Editore di VignaClaraBlog.it.
Romano, classe ’54, è giornalista e si occupa di WEB Marketing e Comunicazione da oltre 30 anni e della rete Internet sin dalla sua nascita.
Appassionato di vela, sci e motori risiede a Vigna Clara da 40 anni e condivide con Claudio Cafasso e Massimiliano Morelli la passione per un modo diverso di fare comunicazione.

GIOVANNI BERTI
Romano, anzi di Ponte Milvio, quasi 44 anni, vorebbe dì che è ancora giovane, ma di certo è più giovane di quando ne aveva 25.
L’ozio, la famiglia, l’amatriciana, gli amici, la lettura e Bruce Springsteen sono le sue priorità esistenziali; il dubbio e il senso dell’umorismo le sue armi per orientarsi nel groviglio dell’anima e nel mistero del mondo.

CLAUDIO CAFASSO
Direttore editoriale di VignaClaraBlog.it.
Romano, sposato con Loredana e papà di due figli. Ex dirigente di una società multinazionale d’informatica e giornalista, Claudio è svisceratamente appassionato della comunicazione e della scrittura oltre che amante del mare e della pesca.
Risiede da oltre 40 anni a Vigna Clara, quartiere che – come suole dire – non cambierebbe mai con nessun altro.

EDOARDO CAFASSO
Fotografo, ma nell’arco della sua vita ha lavorato anche come cuoco e si è laureato in Sociologia. Ha abitato per molti anni a Parigi, dove ha assistito fotografi di fama mondiale e dove ha acquisito un gusto nord europeo per l’estetica dell’immagine ma anche un certo pragmatismo nelle tecniche di produzione della stessa. Tornato a Roma 3 anni fa per un master in fotogiornalismo, ha trovato l’amore e scoperto le gioie della paternità.

VALERIO DI MARCO
Descrivere me stesso? Impresa improba direi, anche perché non ho la benchè minima idea sul come cominciare e da dove. E’ quando hai piena libertà che ti senti più legato. Comunque ci provo: per usare una citazione direi che sono il protagonista di tutti i libri che ho letto, dei film che ho visto, sono la musica delle canzoni che ho ascoltato. Che confusione, vero? Più lucidamente, per VignaClaraBlog.it curo l’attualità e la musica.

FRANCESCO GARGAGLIA
E’ nato e vive a Roma. Ex militare, collabora da tre anni con VignaClaraBlog.it occupandosi prevalentemente di ambiente e degrado curando la rubrica “gli itinerari di VCB” e dilettandosi di tanto in tanto in recensione di libri.
Passatempo preferito, camminare; lo scrittore più amato, Knut Hamsun; il film che ha visto più volte, Lawrence d’Arabia di David Lean.

MASSIMILIANO MORELLI
Direttore responsabile di VignaClaraBlog.it
Romano, sposato con Sonia e padre di due figli, Massimiliano Morelli è giornalista iscritto all’albo dei professionisti. Scrive per alcune testate nazionali, dirige un’agenzia stampa, conduce TG sportivi, scrive libri (11 finora), adora tutti gli sport, quando era magro gli dicevano che era il Rivera dei poveri, stesso piede raffinato e identica voglia di non correre. Abita nella Tuscia, in campagna, perché si era stancato di vivere nel traffico. Ma ama Roma, e guai a chi gliela tocca.