Home ATTUALITÀ Labaro ricorda Mario Benedetti, il “meccanico intellettuale”

Labaro ricorda Mario Benedetti, il “meccanico intellettuale”

mario benedetti
Galvanica Bruni

Ai tanti era noto solo come Mario Benedetti, il bravo meccanico di Corso Francia. Ma chi lo conosceva bene sapeva che lui era un bravo meccanico sì, ma un meccanico intellettuale e un pittore, nella cui officina gli attrezzi stavano assieme ai pennelli e ai colori, ai libri, a pile di giornali, alle foto e ai ricordi.

Ricordi importanti, perché sulle auto di Roberto Rossellini, di Enrico Mattei, di Carlo Levi, di Alberto Moravia e soprattutto su quella di Enrico Berlinguer solo lui poteva mettere le mani.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Mario se n’è andato il 3 giugno del 2022. Novantenne, se n’è andato in silenzio, con dignità, la stessa che lo ha accompagnato tutta la vita, la stessa che ha indossato come una tuta dal 1953, da quando aprì la sua officina, la stessa che con fierezza lo portò a essere eletto nel 1981 consigliere dell’allora XX Circoscrizione.

Sabato 20 e domenica 21 aprile, nella Biblioteca di via Delle Galline Bianche, a Labaro, una mostra organizzata dall’Associazione “Occupiamoci di…” col patrocinio del XV Municipio ricorderà Mario Benedetti, “un uomo che ha attraversato con coerenza e fermezza la storia d’Italia dal secondo dopoguerra. La sua vita è un esempio per tutti coloro che non si sono accontentati del pane, ma volevano anche le rose” sottolineano gli organizzatori della mostra”.

“Mario – continuano – ci lascia il ricordo di una grande persona, di un prezioso compagno e di un talentuoso artista. Per ricordarlo e celebrare le sue opere, è stata organizzata questa mostra dal nome “Insieme ai suoi colori”.

L’inaugurazione si terrà sabato 20 aprile alle 16, la mostra sarà visitabile fino alle 19. Domenica, dalle 10 alle 13. Via delle Galline Bianche 105, Labaro.

Sotto la locandina, il nostro ricordo

Una lunga e bella intervista

La Redazione di VignaClaraBlog.it ebbe l’opportunità di conoscere Mario Benedetti nel lontano 2013, in occasione di una sua premiazione. Ci rilasciò una lunga, bella intervista che ci piace riproporre qui di seguito in suo onore e in sua memoria.

Mario, il meccanico di Mattei e Berlinguer

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Mario Benedetti un intellettuale in tutti i sensi, lo era nel suo lavoro, nei suoi dipinti nelle sue prese di posizione mai ideologiche ma fortemente politiche. Era per la Giustizia.
    Un compagno.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome