Home CRONACA Cassia, ruba nel supermercato poi dà morsi e calci al direttore

Cassia, ruba nel supermercato poi dà morsi e calci al direttore

carabinieri-arresto-donna
immagine di repertorio
Galvanica Bruni

Si era impossessata di diversi prodotti quando il direttore del supermercato dove stava avvenendo il furto è intervenuto per fermarla. Ma la donna ha reagito con calci, pugni e morsi nel tentativo di fuggire e ci sarebbe riuscita se non fossero intervenuti i carabinieri.

Il fatto è accaduto in un supermercato di Tomba di Nerone, sulla Cassia, nel pomeriggio di venerdì 5 aprile.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

La donna, 46 anni, originaria di Capo Verde, dopo aver rubato merce per un valore di 150 euro si stava allontanando quando il responsabile del locale, accortosi di quanto stava accadendo, ha tentato di fermarla. Lei ha reagito con violenza aggredendolo e tentando di dirigersi verso l’uscita senza fare i conti però con altri clienti che hanno lanciato l’allarme al 112.

Sul posto, in pochi minuti, è arrivata una pattuglia di Carabinieri che ha fermato e ammanettato la donna restituendo al direttore la merce rubata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 COMMENTI

  1. Come si fa a chiamare direttamente i Carabinieri? Se si compone il 112 ti risponde un operatore che ti pone un sacco di domande facendo così passare secondi preziosi come mi è capitato diverse volte. Se io desidero direttamente i Carabinieri, (perché considero più opportuno il loro intervento) come faccio? Grazie

    • Non conviene chiamare direttamente carabinieri o polizia perché in quel preciso istante non puoi sapere chi dei due ha disponibilità di una volante. Sempre meglio chiamare il numero unico, che ovviamente ti fa delle domande specifiche perché deve sapere se mandare un ambulanza piuttosto che una volante dei carabinieri, ma non vi preoccupate che loro mentre chiacchierano con noi muovono le mani per mettersi in contatto con chi di dovere.

      • Se chiedo “Ambulanza” o “Vigili del Fuoco” perché l’operatore del 112 deve farmi domande sull’accaduto?

  2. A me è capitato al parcheggio di un supermercato che qualcuno abbia tentato con una persona a me vicina il trucco delle “chiavi perse”. La fermezza di entrambi li fatti desistere. Chiamato il 112 l’operatore ci ha chiesto dettagliate informazioni: episodio, luogo, tipo e targa del mezzo passandoci infine una Forza Pubblica (non preciso quale perché è indifferente). L’operatore ci ha chiesto, giustamente, le stesse cose. Risultato: prima dell’arrivo della Forza Pubblica (… comunque non proprio tempestivo…) ci è arrivato un messagio di saluti dei mancati rapinatori… a Lugano…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome