Home AMBIENTE Al via la V edizione del Tevere Day

Al via la V edizione del Tevere Day

 il più grande evento per rilanciare e far vivere il fiume di Roma

tevere-day
Percorso obesità: Centro per la cura dell’obesità

Parte domani la V edizione del Tevere Day che riempirà di festa e di colore le sponde del Tevere.

In programma 150 eventi, da Nazzano, passando per Capena, Formello, Sacrofano, attraversando tutta Roma fino a Ostia e Fiumicino, per celebrare lungo 84 km il fiume Tevere.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Tantissimi gli eventi in acqua e sulle sponde per attirare la gente sul fiume e farlo vivere: dalla canoa al canottaggio, alle corse in bicicletta, dalle passeggiate attive, al calcetto per i ragazzi, le esibizioni di skate e roller, ma anche passeggiate con esperti d’arte e storia, musica dal vivo, mostre e installazioni, street food, e molto altro ancora.

Ad arricchire l’edizione di quest’anno ci sarà anche il Festival Musicale dei Municipi che si inaugura domani con la presenza di Miguel Gotor, Assessore alla Cultura di Roma, Sabrina Alfonsi, Assessore all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti di Roma e Maurizio Veloccia, Assessore all’Urbanistica di Roma.

Un bellissimo programma musicale, che vedrà quindici tra bande popolari, orchestre, cori e jam session, esibirsi dal 6 all’8 ottobre all’Arena Tevere – di fronte all’isola Tiberina. Il Festival è dedicato alla figura di Anna Vincenzoni (ex assessora all’Ambiente del Municipio I, venuta a mancare lo scorso 14 marzo).

Ad inaugurare le esibizioni domani, tra gli altri, la Compagnia Stabiie ASSAI, la più antica compagnia di teatro penitenziario in Italia, con il progetto musicale “Fiumi di Parole”, un flow musicale che parla di Barcarolo Romano ma anche del  Mississippi Delta Blues. Tra i componenti della Compagnia Stabile Assai troviamo: ex detenuti, pedagogisti, vincitori di premi cinematografici, collaboratori di grandi musicisti del panorama italiano e attori teatrali professionisti. In particolare si esibiranno: Giovanni Arcuri, Tamara Boccia, Angelo Calabria, Nicolò Ayroldi, Giorgio Carosi, Daniele Sghirappi, Mario Donatone, Francesca Bartoli, Roberto Turco, Massimiliano Anania, Lucio Turco e Oreste Ferrazza.

Qui alcuni dei principali appuntamenti in programma lungo gli 84 km di sponde del Tevere Day:

#Cultura

7 ottobre  – Terzo Paradiso a Piazza Tevere

10.30-21.00 – Inaugurazione installazione “Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto– in  collaborazione con Tevereterno, OpenhouseCittadellarte – Fondazione Pistoletto e Municipio I. Sulla banchina destra del fiume a Piazza Tevere –  tra ponte Sisto e ponte Mazzini – 20 panchine in plastica riciclata disposte secondo il celebre simbolo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto. “La panchina di Roma è un simbolo di respiro, riposo, riflessione, inclusione, dialogo – afferma l’artista Pistoletto – la panchina non ha età e non la pretende. La panchina rappresenta la pausa e il punto di osservazione. La panchina è energia. La panchina è pronta per entrare in campo. La panchina è un valore socialmente forte. La panchina è di tutti.”

Attraverso l’arte e il messaggio di Pistoletto, si vuole sottolineare l’esigenza di strutturare e arricchire Piazza Tevere come spazio pubblico, anche dal punto di vista toponomastico, con le necessarie attrezzature e servizi, a partire dalla domanda di sedute per stare insieme, osservare il paesaggio e concedersi una pausa. Le venti panchine della dimensione di 180 cm x 45 cm occuperanno – sino al 14 ottobre -la parte della riva destra del fiume per poter dare la possibilità di godere del panorama del Tevere. La loro posizione consentirà naturalmente la permeabilità pedonale e il pieno uso della pista ciclabile.

re-FOUND – Ripensare il fiume Tevere 5-8 ottobre – Temple University

Da giovedì 5 a domenica 8 ottobre, sarà aperta al pubblico la mostra “re-FOUND – Ripensare il fiume Tevere”, a cura dei docenti e degli studenti della Temple University. Il progetto espositivo rappresenta il risultato di un breve ma intenso workshop, che ha coinvolto diversi corsi del programma accademico del Campus di Roma della Temple University. L’obiettivo del workshop è stato quello di riscoprire (ri-TROVARE – re-Found) una nuova centralità del Tevere nella vita della città con una pluralità di azioni volte a ristabilire/recuperare la l’importanza del fiume nel suo rapporto con Roma, attraverso l’osservazione dell’esistente e la progettazione di un nuovo piano per il Tevere che consenta una maggiore permeabilità del corridoio fluviale, grazie ad un sistema di percorsi di rigenerazione collegati ai quartieri circostanti e nuove infrastrutture di accesso in grado di superare le variabili topografiche tra i fiume e la città.

Evento speciale extra: domenica 8 ottobre alle ore 11:00, la docente Maria Ponce de Leon presenterà la sua collezione di estratti di film “Hollywood sul Tevere”.

#Navigazione

7 ottobre – Sotto gli antichi ponti di Roma – Gita sul fiume

16.45 – Approdo dei battelli sulla sponda destra del Tevere accanto all’Isola Tiberina  – sbarco all’isola Tiberina ore 19.00

L’associazione Le Tartarughe in collaborazione con con Gite sul TevereAssonautica Acque Interne Lazio e DMO H20 Tevere Mare DMO H20 Tevere Mare presentano la quarta edizione di “C’era na vorta…l’ottobrata romana”. Gita sul battello “Agrippina” accompagnati da un intrattenimento culturale e musicale con “Le Maghe” che interpreteranno canzoni con strumenti tradizionali e indossando i costumi popolari che ci riporteranno indietro nel tempo. Durante la navigazione sarà servito un aperitivo a bordo con stuzzichini e vini forniti da aziende produttrici di eccellenze laziali.

7 ottobre – Giro in battello sul Tevere nel parco Tevere-Farfa

10.00 – 11.00 – Tevere Point – Stazione di Poggio Mirteto. Il giro in battello sul Tevere si inserisce nel contesto di una giornata nel segno dell’ambiente sulle sponde del Tevere a Torrita Tiberina organizzata da CoopCulture con il Tevere Point e la Riciclofficina di Monterotondo.

#Sport

7 ottobre – Pedalando fra le storie del Tevere 10.30-15.00 – da Ponte Milvio all’Isola Tiberina

Personaggi, storie e curiosità poco conosciute da scoprire pedalando lungo la ciclabile del Tevere, da Ponte Milvio a Ponte Marconi, narrate in modo informale e divertente. “La spiaggia dei Polverini”, “Mister OK”, “Il barcone del Ciriola”, “Il ponte del Soldino”, “L’isola della salute” e molto altro. A cura di Gruppo Biciclettate.

7 ottobre – Secondo RollerDay 10.00 – da Castel Sant’Angelo

Anche quest’anno la Federazione Italiana Sport Rotellistici organizza una “pattinata” amatoriale sulla sponda destra del Tevere, a partire da Castel Sant’Angelo verso la Magliana, aperta a tutti, appassionati e principianti.

8 ottobre – Roma Rafting Race 10.00 – 13.30 – da Ponte Garibaldi a Ponte Fabricio

Una giornata di sport fluviali dedicata al rafting, nel tratto a sinistra dell’Isola Tiberina sotto ponte Fabricio e sulla banchina sinistra sotto lungotevere De’ Cenci. L’intero percorso delle gare, da Ponte Garibaldi a Ponte Fabricio, sarà visibile dalle banchine e dai ponti, in particolare sul marciapiede del lungotevere lato Ghetto e dall’isola Tiberina. Discese libere dalle 11.00 alle 13.00 dove ci saranno  pure i colorati “animali fantastici”:  con salvagenti a forma di papera, unicorni e fenicotteri giganti si attraverseranno goliardicamente le rapide all’Isola Tiberina

#Ambiente

6 -7 -8 ottobre – Plastic Crime Scene Investigation 10.00 – 14.00 – Terrazza Tevere – Lungotevere Tor di Nona

Attività di campionamento delle acque del Tevere con l’utilizzo dei mezzi nautici del Nucleo Sommozzatori per analizzare la presenza di microplastiche nel fiume. Nelle attività di campionamento saranno coinvolti cittadini comuni, soprattutto ragazze e ragazzi in età scolare, che parteciperanno alle attività fino alla preparazione dei campioni per il laboratorio. L’attività sarà guidata dalla Ricercatrice Scienze Ambientali Marine, Raffaella Bullo.

All’iniziativa parteciperanno l’Università Politecnica delle Marche e la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli.

6 -7-8 ottobre – Riarteco 10.00-19.00 – Piazza Tevere, lungo la banchina destra del fiume, lato Trilussa, tra ponte Sisto e ponte Mazzini. Esposizione di opere d’arte realizzate dal recupero e riuso di materiali di scarto.

Cosa sono i rifiuti se non i simboli della storia umana. La celebrazione del rottame, nella sua accezione più ampia, quanto “scartato” dalla società sia oggetto/persona da “alienare”, è il tramite per il quale l’artista viene insignito del ruolo di portavoce del cambiamento verso una società senza sprechi, coinvolgendo, nella pluralità di linguaggi espressivi e tecniche compositive, sia il visitatore che le istituzioni nel comune impegno etico-sociale sulle scelte che riguardano l’ambiente, il benessere e lo stato di salute dei cittadini. Le creazioni, liberamente ispirate al rapporto con l’acqua, si fanno portatrici di un linguaggio semiotico finalizzato ad un impegno etico-sociale per responsabilizzare la società ad una maggiore partecipazione alle scelte collettive che impattano sul benessere e sullo stato di salute della collettività.

8 ottobre –Sport e Ambiente, evolvono insieme? 11.00 – Barcone Marevivo – Scalo de Pinedo

Un talk per confrontarci su quanto e in che modo lo sport possa influenzare direttamente l’ambiente, promuovendo l’ecologia e la consapevolezza nella pratica, nella pianificazione dell’urbanistica e nella costruzione dell’impiantistica. Partecipano, tra gli altri: Rosalba Giugni, Presidente di Marevivo, Sabrina Alfonsi, Ass. Ambiente Comune di Roma, Maurizio Veloccia, Ass, Urbanistica del Comune di Roma e Simona Barldassarre, Ass. alla Cultura Regione Lazio.

#Spettacoli

Festival Musicale dei Municipi

7 ottobre – “Round About Tevere” –  Lab Impro Jazz 3 10.30 – Arena Tevere (Isola Tiberina)

Per il Municipio I si esibirà la Lab Impro Jazz 3, uno dei laboratori della Scuola Popolare di Musica di Testaccio, diretta da Roberto Nicoletti. In occasione del Tevere Day il laboratorio suonerà “Round about Tevere”, una elaborazione delle composizioni del repertorio del grande pianista Thelonius Monk.

8 ottobre –  Piccole Lettere di un Alchimista Errante – a cura del Matteo Zaccheo Quartet – Accademia di Santa Cecilia 17.30 – Arena Tevere (Isola Tiberina)

Evento di chiusura del Tevere Day, per il Municipio si esibirà il Matteo Zaccheo Quartet, formazione guidata da Matteo Zaccheo, chitarrista e compositore. A sostegno del leader vi sono: Vittorio Solimene al pianoforte e al synth, Pietro Pancella al Basso Elettric, Cesare Mangiocavallo alla Batteria. La formazione presenta un repertorio di composizioni inedite del fondatore del progetto che prendono ispirazione dal jazz contemporaneo Newyorkese, dal rock alternativo e progressivo britannico e dai chitarristi di nuova generazione Brasiliana. Il gruppo ha avuto modo di esibirsi in importanti vetrine del Jazz Nazionale e club come Casa del Jazz e Alexander Platz ed ha anche preso parte a festival come Jonio Jazz Festival e Jazzidea. Nella versione trio, questo ensemble si è esibito anche presso Umbria Jazz, Fara Music Festival, Taranto Jazz Festival, Per Bacco Jazz Club. In più, è risultato vincitore del Taranto Jazz Contest ed è stato finalista del Conad Jazz Contest e del premio internazionale Fara Music.

 8 ottobre – Ukus in Fabula – Trio Ukulele 11.30 – Arena Tevere (Isola Tiberina)

Per il Municipio IX, si esibirà, tra gli altri, il trio Ukus In Fabula, Ukulele Party Band made in Italy. Attivi dal 2012, con più di 100 concerti l’anno. Intensa attività live fatta di eventi in location di lusso, conventions, matrimoni, oltre a club e piazze di tutta Italia. Varie trasmissioni televisive. Abbiamo rappresentato l’Italia in importanti Festival in Australia, Israele, Lituania, Lettonia, Polonia, Rep. Ceca, Scozia, Germania, Finlandia e Austria. Da menzionare inoltre la collaborazione con l’Istituto di Cultura italiana in Israele e con l’Ambasciata della Gran Bretagna di Roma.I più grandi successi di tutti i tempi, mescolati e sorprendentemente suonati tutti con l’Ukulele!

8 ottobre – Banda Cecafumo 10.30 – Arena Tevere (Isola Tiberina)

Per il Municipio VII, si esibirà anche la Banda Cecafumo. L’ensemble Cecafumo nasce nel 2013, come banda di quartiere del Quadraro e annovera nel suo organico studenti, musicisti professionisti, lavoratori, pensionati, tutti desiderosi di accompagnare allo studio dello strumento l’insostituibile apporto della musica d’insieme.

Un programma molto ricco consultabile su www.tevereday.org

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome