Home ATTUALITÀ Agosto, sagra mia sì… che ti conosco

    Agosto, sagra mia sì… che ti conosco

    sagra-paesana
    ArsBiomedica

    Se un paio di amici che chiameremo Mimì e Cocò per ovvi motivi di privacy vi invitano una sera d’estate a gustare prelibatezze in un luogo romantico allocato sulla spiaggia di Civitavecchia (o qualcosa di simile, ma abbiamo preferito glissare, perché mentre loro gozzovigliano c’è gente – il sottoscritto – che lavora) riconsolatevi.

    Non “con l’ajetto”, come si dice a Roma, ma con una serie di appuntamenti gastronomici se non imperdibili, per lo meno da provare.

    Continua a leggere sotto l‘annuncio

    Si comincia il 5 agosto a Selci, in provincia di Rieti, dove si celebra il matrimonio fra lo champagne e la porchetta. A sottolineare la bontà dell’idea ci pensa il sindaco locale, Egisto Colamedici, che sottolinea quanto sia intrigante la più anomala delle sinergie culinarie.

    Nel frusinate, ad Arpino, il 10 agosto c’è la sagra delle fettuccine con i funghi porcini e tartufo; sempre nel frusinate, appuntamento per gli amanti della carne, visto e considerato che il 7 agosto c’è la sagra dell’arrosticino di pecora, dedicata a uno degli alimenti più amati nel Lazio. Farsi accompagnare da un amico vegetariano è cattiveria, ma non è certo reato.

    A Pofi, in provincia di Frosinone, dal 9 all’11 c’è la sagra della pizza fritta, mentre chi non ha problemi con la bilancia può recarsi il 16 agosto a Trevi nel Lazio per la sagra della ciammaruca, che celebra un dolce tradizionale del territorio laziale.

    Sempre il 16 agosto a Canterano, in provincia di Roma, c’è la sagra degli gnocchi, gustosa perché si celebra un piatto tradizionale della cucina italiana. Pure se il 16 agosto arriva di mercoledì, e non di giovedì. C’è ogni tipo di gnocco e ogni tipo di condimento, può bastare per farci un salto.

    Sempre in provincia di Roma, a Rocca Priora, dall’8 al 18 agosto c’è la sagra della bruschetta, un evento che celebra una delle più antiche specialità nazionalpopolari.

    Ah, quasi dimenticavamo, se volete dimenticare quei due amici che vi hanno invitato a Civitavecchia e non siete potuti andare, perché qualcuno dovrà pure lavurar, scordatevi quell’invito facendo bagordi al Rock&Birra Party di Acquapendente. Perché fra musica rock e assaggi di birra d’ogni tipo, c’è grande opportunità di cancellare dall’agenda amici, ormai ex, che t’invitano quando tu devi lavorare…

    Massimiliano Morelli

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome