Home ATTUALITÀ Quando lo sport non va in vacanza

Quando lo sport non va in vacanza

sport-news
ArsBiomedica

Tralasciare il calcio non è reato, almeno per qualche settimana. Automobilismo, padel e tuffi la fanno da padrone, con buona pace di chi, senza pallone, non sta stare.

Luglio regala quattro giorni di gare a Vallelunga, dal 6 al 9 si corre all’autodromo “Piero Taruffi”. Con una novità, sul circuito di Vallelunga sfrecceranno anche le Nascar, che “lasciano” momentaneamente gli ovali statunitensi per “provare” l’asfalto romano.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Non solo motori, negli stessi giorni (a partire dall’8) il Foro Italico ospita l’Italy major premier padel, torneo con il montepremi più alto nella storia del padel, roba da quasi novecentomila euro. Centotrentaquattro incontri in nove giorni e spettacolo raddoppiato grazie a un evento per la prima volta disputato nella formula “combined”, con donne e uomini che giocano in contemporanea: il main draw maschile è a 56 coppie, quello femminile a 48.

Il 10 luglio, sempre al Foro italico, va in scena il campionato italiano promozionale di tuffi della Fisdir, la federazione italiana disabilità intellettivo relazionale. Neanche una settimana dopo i campionati di nuoto disputati a Terni, gli atleti della federazione presieduta da Marco Borzacchini tornano in acqua per uno “splash” quanto mai benvisto, in tempo di canicola.

A fine mese, dal 28 al 30 luglio, c’è il Rally di Roma Capitale, quinto appuntamento del FIA European Rally Championship e del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco.

Leonardo Morelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome