Home TEMPO LIBERO Giulietta e Romeo in chiave moderna al Teatro Olimpico

Giulietta e Romeo in chiave moderna al Teatro Olimpico

Giulietta-e-Romeo_Balletto-di-Roma-(1)_ridt
Galvanica Bruni

Dal 4 al 9 ottobre il Teatro Olimpico (Piazza Gentile da Fabriano, 17) ospiterà Giulietta e Romeo, il balletto in due atti tratto dalla tragedia di William Shakespeare con la musica di Sergej Prokof’ev.

Si apre così la stagione della danza dell’Accademia Filarmonica Romana, con uno spettacolo che negli ultimi vent’anni si è rivelato come una delle produzioni di maggior successo della Compagnia del Balletto di Roma: 350 repliche e duecentomila spettatori in Italia e nel mondo.

Sul palco ci saranno la giovanissima Carola Puddu e Paolo Barbonaglia, entrambi noti al pubblico televisivo per la loro partecipazione alla trasmissione Amici. Insieme agli altri ballerini della compagnia, i due interpreti saranno guidati dalla mano sapiente di Fabrizio Monteverde, considerato come uno dei migliori rappresentanti della coreografia italiana delle ultime tre decadi. Tra visioni cinematografiche e nodi psicoanalitici, Monteverde ha dato vita e successivamente consolidato un suo specifico linguaggio coreografico.

Nel suo Giulietta e Romeo, la Verona degli amanti infelici di Shakespeare si trasforma in un Sud buio e polveroso, reduce da una guerra e alle soglie di una rivoluzione. Un muro decrepito mantiene il ricordo di un conflitto mondiale che ha azzerato la morale e i sentimenti, ma che contiene i semi di un futuro di rinascita e ricostruzione.

Nell’Italia contraddittoria del secondo dopoguerra, immobile e fremente, provinciale e inquieta, Giulietta sarà protagonista e vittima di una folle ribellione giovanile, di una condizione imposta e di un amore inammissibile, mentre Romeo, silenziosamente appassionato e inevitabilmente sognatore, sarà martire della sua innocente fede d’amore.

Tra loro si frapporranno le madri Capuleti e Montecchi, padrone ossessive e compiaciute di un disegno reso ancora più tragico dall’intenzionalità dell’odio e dall’istigazione alla vendetta.

L’opera di Monteverde, un’audace manipolazione dell’originale, mette a nudo la trama shakespeariana, esaltandone il sentimento cinico e rabbioso che la anima e insistendo sulle idee universali che ancora oggi fanno breccia nei lettori e negli spettatori del Bardo di Stratford-upon-Avon.

Save the date

Giulietta e Romeo sarà in scena al Teatro Olimpico (piazza Gentile da Fabriano, 17) dal 4 al 9 ottobre. Le rappresentazioni inizieranno alle ore 20.30 (da martedì a sabato) e alle ore 18 (domenica).

I biglietti sono in vendita al botteghino (lunedì-sabato dalle 11 alle 18.30) e on line (cliccando qui).

Per informazioni si può telefonare ai numeri 3492378200 (Teatro Olimpico) e 3429550100 (Accademia Filarmonica Romana) o inviare una mail a biglietti@teatroolimpico.it e promozione@filarmonicaromana.org.

Giovanni Berti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome