Home AMBIENTE Cassia, “Io cittadino di serie B. Grazie Ama”

Cassia, “Io cittadino di serie B. Grazie Ama”

via-suio
Promuovi la tua attività commerciale a Roma Nord

“E’ proprio così che mi sento, un cittadino di serie B, e sono ottimista”. Inizia così la mail inviataci da Corrado M., residente a Tomba di Nerone, per segnalare che “Via Suio, traversa senza uscita di via Vibio Mariano, è una strada privata dove, in modo del tutto arbitrario, sono stati collocati 8 cassonetti della spazzatura (una faccenda tutta da chiarire: perché li hanno messi se la strada è privata?).
Uno di essi contiene rifiuti organici. Ebbene è quasi due mesi che il cassonetto non viene svuotato e la strada non viene pulita dal percolato che incessantemente continua a uscire dal cassonetto stesso”.

“Lascio immaginare, anche con il caldo di questi giorni, la puzza che invade tutto il territorio circostante. Qualche cittadino volenteroso cerca di lavare la strada, ma è tutto inutile il percolato continua incessantemente a uscire.
Abbiamo provato di tutto. L’Ama è stata contattata innumerevoli volte, ma niente, dobbiamo tenerci puzza, mosche e topi. Anche la plastica sono mesi che non la ritirano. Perché mi sento cittadino di serie B? Perché facendo la Cassia noto che lì i cassonetti li svuotano regolarmente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Mi spiace per il concittadino (che vive una situazione da serie D e non da serie B..) ma affermare che sulla cassia i cassonetti vengano svuotati regolarmente non mi sembra proprio corretto

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome