Home ATTUALITÀ Cassia, migliora la bimba che stava per annegare. Indaga la Procura

Cassia, migliora la bimba che stava per annegare. Indaga la Procura

piscina-bambini
foto di repertorio
Lavanderia Oblò, tradizione e innovazione nel cuore di Roma Nord

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata ma l’insieme del quadro clinico fa sperare per il meglio e, a quanto si apprende, presto uscirà dalla terapia intensiva per essere trasferita in reparto.

Queste le ultime notizie sulla bimba di 4 anni che lunedì 4 luglio, mentre era in una piscina di un centro estivo, a causa di un improvviso malore è andata sul fondo della vasca rischiando di annegare.

Fortunatamente la reazione degli assistenti è stata immediata e ciò ha consentito d mettere in salvo la piccina portandola fuori dall’acqua e consegnandola nelle mani del personale del 118 prontamente giunto che poi l’ha trasportata in codice rosso al Pronto Soccorso del Policlinico Gemelli, dove è arrivata in gravi condizioni.

Il fatto è accaduto nel centro estivo all’interno della struttura adiacente l’Istituto Santissima Vergine, a Tomba di Nerone (e non in quella adiacente la parrocchia San Filippo Apostolo di Grottarossa, come inizialmente riportato da più fonti) e sulla vicenda la Procura ha ora aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato “lesioni”.

I magistrati, che hanno dato delega ai Carabinieri di condurre le indagini, voglio sapere se le condizioni di sicurezza della piscina, le cui norme per ospitare i bambini sono molto severe, erano state tutte rispettate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome