Home CRONACA Fleming, novantenni trovati morti in casa. Ipotesi omicidio-suicidio

Fleming, novantenni trovati morti in casa. Ipotesi omicidio-suicidio

polizia_scientifica via gradoli
Beauty journal

A metà mattinata di oggi, giovedì 28 aprile, in un appartamento al civico 3 di via Civitella d’Agliano, in zona Collina Fleming, sono stati trovati i corpi senza vita di due novantenni. Si tratta di marito e moglie, entrambi di nazionalità giapponese ma residenti a Roma Nord da diversi anni. In particolare, l’uomo era un ex docente di lingua giapponese all’Università di Studi Orientali di Napoli.

A quanto si apprende, pare siano stati alcuni vicini ad allertare le forze dell’ordine in quanto da giorni non avevano più incontrato i due anziani né sentito rumori provenire dalla loro abitazione.

Quando gli agenti della Polizia sono entrati nell’appartamento hanno trovato la donna distesa sul letto, col corpo che presentava diverse ferite da arma da taglio dalle quali era uscito molto sangue. L’uomo era invece nella vasca dal bagno. Stringeva ancora in pugno un coltello col quale, dopo aver infierito sulla moglie, si sarebbe inflitto alcuni colpi all’addome.

Sul posto sono giunti gli investigatori del XV Distretto di Polizia Ponte Milvio con i colleghi della Scientifica. Al momento l’ipotesi più accreditata è quella di un omicidio-suicidio le cui causa potrebbero essere svelate da una lettera scritta in ideogrammi trovata su un tavolo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome