Home ATTUALITÀ Domani c’è Consiglio in XV, ecco di cosa si discuterà

Domani c’è Consiglio in XV, ecco di cosa si discuterà

municipio-xv-flaminia-872
Beauty journal

Martedì 18 gennaio torna a riunirsi il Consiglio del Municipio XV per la prima seduta pubblica del 2022 che verrà trasmessa in diretta a partire dalle 10. Per seguire il dibattito in streaming occorre cliccare qui.

L’ordine del giorno

I lavori prenderanno il via con l’espressione di parere, non vincolante, sulla decisione della Giunta capitolina di prorogare fino al 31 marzo il regime di gratuità in materia di occupazione di suolo pubblico da parte dei locali di somministrazione.

In sintesi, si tratta di dire se dehors e pedane potranno occupare marciapiedi e strade gratis ancora per tre mesi, così come stan già facendo da luglio 2020. I pareri dei 15 municipi confluiranno poi in Assemblea capitolina a cui spetta l’ultima parola.

La Storta e il parco di via D’Isa saranno al centro del secondo argomento all’ordine del giorno.  Con questa proposta di risoluzione si impegna il Presidente e la Giunta a mettere in atto tutte le iniziative necessarie per la presa in carico da parte  Municipio dell’area verde ubicata in via Francesco d’Isa e per l’istituzione del senso di unico di marcia Via Francesco D’Isa-Via Monte della Storta.

L’apertura immediata nuovo Centro Anziani “San Felice Circeo”, a Tomba di Nerone, visto che le opere di completamento sono state tutte collaudate, sarà il tema al terzo punto all’ordine del giorno subito dopo il quale, sempre in materia di Centri Anziani, si discuterà in merito alla necessità di spostare i cassonetti posizionati davanti al CSA di via Cassia 1686, a La Storta.

La carenza di personale in particolare nell’area dei servizi anagrafici e di Stato Civile del Municipio sarà al centro del penultimo dibattito al termine del quale i consiglieri dovranno votare un documento che impegna il presidente e la giunta a rafforzare l’organico dei dipendenti con l’assegnazione di nuovo personale amministrativo.

Il finanziamento del progetto di sentieristica tra il Parco Urbano dell’Inviolatella Borghese (con accesso dall’omonima via, inizio Cassia Nuova) e Isola Farnese sarà l’ultimo, ma non per questo meno importante, tema all’ordine del giorno.

Si tratta, in sintesi, della realizzazione della cosidetta Veientana greenway , un progetto che, se finanziato da Regione Lazio e Campidoglio, garantirebbe a residenti e turisti di immergersi all’interno del parco di Veio attraverso un corridoio naturale di straordinaria bellezza; un lungo percorso ciclopedonale che metterebbe in contatto l’area archeologica dell’antico borgo di Veio con il centro della capitale, arrivando infatti a due passi da Corso Francia e dalla stazione Vigna Clara di prossima apertura.

Una proposta analoga venne presentata a giugno 2021 ma fu bocciata dall’allora maggioranza. I proponenti ci riprovano oggi, forti di una diversa sensibilità in materia presente in Consiglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Il progetto Veientana greenway è ottimo però purtroppo una priorità sarebbe quella di alleggerire la morsa del traffico sulla via Cassia che rovina la vita quotidiana degli abitanti. In molteplici occasioni nei tempi passati si era ventilata la possibilità di creare una parallela della Cassia, ma nessun progetto è andato avanti. Non sarebbe oggi possibile utilizzare il tracciato di cui parlate dal borgo di Veio alla Cassia per renderlo percorribile anche dalle auto? Ricordo che qualcuno una ventina di anni fa riusciva a fare quel tragitto con i fuoristrada….

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome