Home ATTUALITÀ Vita dura per i pedoni a La Storta

Vita dura per i pedoni a La Storta

la-storta
Galvanica Bruni

“Vorrei segnalare la situazione di pericolo per i pedoni tra i numeri civici 1600 e 1630 di via Cassia, a La Storta, dove la mancanza di marciapiede o l’utilizzo dello stesso come parcheggio per i veicoli, costringe noi pedoni a camminare in mezzo alla strada in un punto ad alta velocità e con scarsa visibilità”.

A segnalarlo alla nostra redazione è Barbara C. spiegando che “le vetture sono parcheggiate su entrambi i marciapiedi nei due sensi di marcia, e non c’è un attraversamento pedonale sicuro. A questo, si aggiunge il posizionamento, tra il civico 1608 e il civico 1610, di cassonetti che spesso sporgono sulla carreggiata, costringendo i pedoni a scendere in strada”.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

“Tali cassonetti – conclude Barbara – sono inoltre oggetto di pellegrinaggio per tutti coloro che devono svuotare le proprie cantine, creando così una vera e propria discarica a ridosso delle abitazioni. Vi chiedo la gentilezza di fare queste segnalazioni sulla vostra testata sperando che vengano prese in considerazione da chi di dovere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 COMMENTI

  1. La casa al numero 1608 e mia. I cassonetti sono li’ da sempre e rasentano il mio cancello rendendo pericolosissima l’uscita dell’autovettura ed il transito dei passanti per mancanza assoluta di visibilità. Vi scaricano di tutto e a tutte le ore, anche sversamenti di oli e avanzi di cucina di una vicina trattoria ed un kebab che rendono l’aria irrespirabile.
    Debbo riconoscere che l’Ama, contrariamente al passato, procede alla rimozione dei rifiuti ingombranti con una maggiore velocità, ma il problema rimane.
    Ho tante volte, scrivendo anche a Vignaclarablog, segnalato ad AMA ed ai vigili urbani la pericolosità per i pedoni e per il passaggio di una persona con la sedia a rotelle per l’occupazione del marciapiede da part dei cassonetti, ma non è successo niente.
    Mi è stato detto che non saprebbero dove posizionare i cassonetti e che il problema si risolverà quando verranno rimossi una volta introdotta la raccolta differenziata. CAMPA CAVALLO…………

    • Caro Roberto cerca di aver fiducia nella nuova Giunta Municipale appena rieletta e vedrai che risolverà l’annosa questione del Porta a Porta anche nella via CASSIA ! Il tuo collega del MAE

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome