Home ARTE E CULTURA Roberto Herlitzka legge il Purgatorio al Teatro Basilica

Roberto Herlitzka legge il Purgatorio al Teatro Basilica

ROBERTO-HERLITZKA
Galvanica Bruni

Senza fare troppa fatica te lo immagini vestito con una lunga tunica immacolata e i sandali ai piedi, in qualità di ospite d’onore di Lucrezio, a Ercolano, o mentre passeggia nel giardino di Epicuro e viene attorniato da un gruppo di persone, ansiose di sentire ciò che ha dire.

Lui è, invece, un nostro contemporaneo, il prossimo due ottobre compirà 84 anni ed è fra gli attori più bravi che abbiamo la fortuna di avere in Italia.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

In questo 2021, che segna i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, Roberto Herlitzka è impegnato al Teatro Basilica (piazza di Porta S. Giovanni, 10) con la lettura integrale della Divina Commedia, avendo già concluso l’Inferno e appena iniziato con il Purgatorio, sei canti alla volta.

Tutto, nella figura singolare di Herlitzka, trasmette una sapienza tanto sublime quanto squisita, sempre condivisa e mai ostentata: i suoi capelli canuti, il viso spigoloso e scavato, gli occhi sporgenti e penetranti, il sorriso timido e pudico, i gesti insieme secchi e misurati.

Tutto al servizio di uno strumento portentoso, in grado di afferrare, modulare e rendere ogni più piccola sfumatura delle emozioni umane: la sua voce, che da sola vale il prezzo del biglietto.

Se questo non bastasse, un altro motivo per non mancare i prossimi sei appuntamenti con la lettura del Purgatorio è il teatro stesso. Il Teatro Basilica, non solo è una realtà fieramente combattente sul versante della cultura, ma è anche uno spazio che già all’esterno, appena varchi il cancello d’ingresso, ti trasporta in un’altra dimensione e in un altro tempo.

Situato a due passi dalla Basilica di San Giovanni in Laterano e addossato al Triclinium Leoninum (o Nicchione, fate voi), il teatro confina con i giardini della Scala Santa, con la quale condivide le mura.

All’interno, questo piccolo gioiello sembra una cappella senza, però, i suoi simboli di morte e resurrezione. È un luogo austero, il Teatro Basilica, cioè inflessibile ed intransigente, ma allo stesso tempo accogliente. Come Roberto Herlitzka, il protagonista delle sei date comprese fra la fine di settembre e la metà di dicembre, esso ti esorta gentilmente al rispetto e alla soggezione, mettendoti però a tuo agio.

Gli appuntamenti con la lettura del Purgatorio, che inizieranno sempre sempre alle ore 21 sono: 27 settembre (canti 6-11), 18 ottobre (canti 12-17), 2 novembre (canti 18-23), 15 novembre (canti 24-29), 29 novembre (canti 30-33 più il primo canto del Paradiso), 13 dicembre (i migliori canti del Purgatorio).

Per ogni informazione si può scrivere una mail a info@teatrobasilica.com o chiamare il numero 3929768519. I biglietti, che costano 15 euro, possono essere acquistati sul sito del teatro cliccando qui.

Giovanni Berti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome