Home ATTUALITÀ Bobby… non è più solo, sodalizio con Bierti e Nardini

    Bobby… non è più solo, sodalizio con Bierti e Nardini

    BOBBY-E-STEFANO
    Galvanica Bruni

    Voce calda e pelo sullo stomaco da vendere, Stefano Nardini rappresenta una certezza quando gli si offre un microfono per cantare. Nella vita ne ha passate tante, ha sempre reagito e da qualsiasi situazione è uscito a testa alta. A contraddistinguerlo quell’ugola, che gli permette di raggiungere tonalità impensate, alte o basse poco importa.

    Una voce “coccolata” nel tempo da Amedeo Minghi e Franco Califano oltre che da Fioretta Mari di “Amici” e da Moreno Morello, l’inviato perennemente “in bianco” di “Striscia la notizia”.

    A puntare su di lui, a riscoprirlo e a lanciarlo di nuovo nel firmamento della musica italiana una manager, Serena Bierti, nome che regala tranquillità e serietà professionale ineguagliabile, fra le altre cose paroliera di Bobby Solo.

    Manager e produttrice, la Bierti raccoglie i frutti della sua scelta, fra applausi e consensi, non solo per aver puntato su un cavallo di razza come Stefano Nardini, vincitore fra gli altri del “Contro Festival” del 2004, del premio “Lucio Battisti” assegnatogli all’Ariston di Sanremo, del premio della critica “Segesta” in Sicilia e del “Memorial Melli”.

    Ed è grazie a Serena Bierti che nasce un progetto nuovo, dove i protagonisti sono Stefano Nardini e Bobby Solo. «Il progetto legato a Stefano e Bobby– spiega Serena Bierti – nasce da una foto di una donna e due amici che la vogliono cercare, una donna misteriosa, nel deserto, coperta da un velo. Stefano e Bobby hanno deciso di cantare questa canzone in coppia, alternando le voci, una griffata e l’altra alla Elvis Presley. Diverse fra loro, diametralmente opposte, ma che insieme regalano un’alchimia che diventa unica». E qui aggiunge una lode a Bobby Solo, sottolineando come «oltre a essere un grande cantante è una persona che sa mettere a proprio agio i suoi interlocutori».

    «Ho conosciuto Stefano Nardini – spiega la Bierti – sono andata su youtube per ascoltare le sue canzoni e subito mi è venuta la pelle d’oca. Stefano canta col cuore. E’ la prima volta che faccio il manager, ma uno che ha una voce così griffata, una voce che “graffia”, non può essere tralasciato. Così ho deciso di portare avanti questo progetto, perché ho fiducia in questa strada che stiamo percorrendo. Il cammino è sempre in salita, ma so che ce la possiamo fare».

    «Da parte mia – aggiunge la manager – è la prima volta che scrivo testi musicali. Ho sempre scritto, beninteso altre cose, ma lo sprint per scrivere testi musicali me lo ha dato proprio la voce di Nardini, che ha una voce che somiglia a quella di Fausto Leali, che adoro. Ma Stefano ha qualcosa in più, quando sale sugli acuti fa venire i brividi». «Sono molto determinata, questo progetto è solo un inizio», ha chiosato Serena Bierti.

    Massimiliano Morelli

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome