Home ATTUALITÀ Quando la pachidermica  Rai ti rende l’Olimpiade soporifera…

Quando la pachidermica  Rai ti rende l’Olimpiade soporifera…

addormentato-davanti-tv
Galvanica Bruni

Quali ingredienti occorrono per rendere un’Olimpiade soporifera? Siamo schietti, ne basta solo uno, serve dare il prodotto chiavi in mano alla Rai.

E sono bastati due giorni per annoiarci, perfino al cospetto di quell’esplosione di gioia e vitalità rappresentata dai Giochi olimpici, dal suo scenario, dal suo contesto.

Ci eravamo lamentati – e non solo noi, basta smanettare sui social per rendersene conto – dell’autoreferenzialità regalata al telespettatore nella serata d’apertura della kermesse di Tokio. Ma la telecronaca d’inizio rassegna è stata il nulla al cospetto di quanto osservato nelle 24 ore successive, con le finte dirette di eventi che avevano già avuto il suo epilogo.

L’esultanza delle voci narranti di Zanni medaglia di bronzo nel sollevamento pesi? Signori, la notizia che il ragazzo ha già conquistato il terzo gradino del podio campeggia già in Rete; la disperazione per la sconfitta della Volpi nella finale di consolazione della scherma? Idem con patate, con tanto di commenti di varia umanità su successi e sconfitte azzurre postati da chi l’Olimpiade la segue su altre emittenti, basti dare un’occhiata a canali in lingua francese, spagnola o tedesca che si riesce a stare sul pezzo.

A corollario di una diretta inesistente, i consueti salotti, dove perfino due campioni olimpici come Sara Simeoni e Juri Chechi si ritrovano a far da soprammobili nell’ennesimo, stucchevole, dibattito televisivo dedicato al nientismo cosmico.

Ah, quasi dimenticavamo, mentre il balletto delle pseudodirette coinvolge chi ancora non ha cambiato canale, c’è da aggiungere che la tv di Stato s’è dimenticata, fra interventi spezzatino e dietrologia spicciola delle seconde voci, di mandare in onda l’esibizione della ginnasta Vanessa Ferrari. Che, per la cronaca, nella sua performance è stata stratosferica.

Massimiliano Morelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. sei stato troppo buono. Siamo circondati da incapaci che sproloquiano in Rai. Speriamo che ci tolgano il canone che li ingrassa e ne aumenta lo spocchismo ed il nulla….

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome