Home ATTUALITÀ Torna Tolfa Jazz Festival, motivo in più per visitare Tolfa

Torna Tolfa Jazz Festival, motivo in più per visitare Tolfa

tolfa-rocca-frangipane

Lassù, sulle colline poco distanti dal litorale a nord di Roma, a circa 480 metri sul livello del mare c’è Tolfa, piccolo comune di poco più di cinquemila abitanti ma dalla storia millenaria. Un paese incastonato tra oltre 30mila ettari di boschi, pascoli e colline verdeggianti con aria buona, cibo idem e relax:  l’ideale per una gitaIn auto da Roma ci si arriva percorrendo l’Aurelia o l’autostrada per Civitavecchia fino all’uscita S.Severa-Santa Marinella, e da lì, prendendo la provinciale per Tolfa, si percorrono 23 km di curve immerse nel verde incontaminato.

Un motivo in più per recarcisi in questo periodo è il ritorno del Tolfa Jazz Festival con un programma ricco di concerti da ascoltare tra il centro storico, i giardini della Villa Comunale e i grandi prati, al confine con il paese.

La prima parte si svolge il 23, 24 e 25 luglio, per terminare il 18 e 19 settembre con il tradizionale Picnic musicale, a contatto con la natura circostante, tra prati e boschi di castagno.

Tra sonorità jazz, folk, gospel e blues e, il Festival Jazz di Tolfa si conferma non solo uno degli appuntamenti più attesi dell’estate laziale ma anche un’occasione per riscoprire dei luoghi ancora autentici e nascosti, a due passi dalle città. Ogni concerto, infatti, è un’opportunità per gustare le cucina tipica e le specialità enogastronomiche, conoscere l’artigianato e la rigogliosa natura circostante che rendono Tolfa un luogo unico e affascinante.

Molti gli ospiti nel cartellone di questa dodicesima edizione, a partire dal quartetto del trombettista Fabrizio Bosso, alla cantante americana e solista dell’Harlem Gospel Choir Noreda Graves, ma anche il Lovesick duo i cui video hanno spopolato sui social, la voce di Costanza Alegiani, il sax di Simone Alessandrini e moltissimi altri.

Venerdì 23 luglio

Alle 21.30, l’inaugurazione del Tolfa Jazz Festival è affidata al trio della cantante romana Costanza Alegiani, nel chiostro dell’Ex Convento dei Padri Agostiniani, che ospita oggi il Polo Culturale di Tolfa.

Insieme al sassofonista Marcello Allulli e al contrabbassista Riccardo Gola, la Alegiani presenta al pubblico il suo ultimo progetto “Folkways”, un personale omaggio al mito del folk americano.

Sabato 24 luglio

Alle 18:00, la Fire Dixie Jazz Band sfila per le strade del centro storico di Tolfa per la tradizionale parata d’apertura. Sempre al centro storico, troviamo sia alle 19.00 che alle 22:00, il trio “G and the Doctor(s), dove la voce di Gloria Turrini, il piano di Mecco Guidi e la tromba di Andrea Guerrini, contaminano il blues con altre sonorità di matrice black, tra jazz di inizio secolo, gospel e il New Orleans style.

Alle 20.00 ci si sposta in Piazza G. Marconi per lo spettacolo “My darlin’ Camelì” della Dr. Jazz & Dirty Bucks Swing Band: musiche originali e cinema muto con quattro musicisti emergenti under 35, in un mix di sonorità partenopee e afroamericane fuse in un’unica anima, da Toledo a Storyville, da Carosone ad Armstrong, dal mandolino al banjo.

Alle 21.00, sale sul palco della Villa Comunale il duo del fisarmonicista Natalino Marchetti e del sassofonista Simone Alessandrini con “100 Piazzolla”, un concerto tributo per celebrare il grande riformatore del tango argentino, Astor Piazzola.

Alle 22.00, torna a grande richiesta il trombettista Fabrizio Bosso, uno dei musicisti più amati di tutta la manifestazione.

Alle 22.00, sempre alla Villa Comunale, insieme al suo quartetto formato dal pianista Julian Oliver Mazzariello, dal contrabbassista Jacopo Ferrazza e dal batterista Nicola Angelucci, Fabrizio Bosso suonerà il suo ultimo progetto musicale “We4”.

Quello con Tolfa Jazzdichiara Fabrizio Bossoè un rapporto di amore reciproco. Ogni estate torno a suonare sempre con molto entusiasmo perché ormai si è stabilito un bellissimo rapporto di affezione tra me, il pubblico e gli organizzatori Alessio Ligi e Egidio Marcari. Tolfa Jazz è diventato un appuntamento fisso della mia estate. Quel che fa la differenza è proprio l’atmosfera che si respira, sia in paese che nei fantastici boschi che circondano il paese, dove spesso ho suonato durante i Picnic musicali che organizza il Festival.

Domenica 25 luglio

Sono tre, invece, gli appuntamenti di domenica 25 luglio. Alle 20.00 al centro storico, la world music del trio “Wolves”, con sconfinamenti nel jazz e nel rock, anima il concerto intitolato “Immagini. Viaggio tra luoghi e tempo”.

Poco prima, alle 19.00, alla Villa Comunale il Lovesick duo con “All over again”. Oltre 100.00 follower su Facebook e 7 milioni di streaming video, compresa una partecipazione al film Lamborghini e alla serie dedicata a Francesco Totti “Speravo de morì prima”: sono numeri da capogiro quelli realizzati dalla contrabbassista Francesca Alinovi e dal chitarrista Paolo Roberto Pianzezza. Le atmosfere dell’America anni ’40 e ’50, musica country e rock’n’roll sono i tratti distintivi di questo eccezionale e attesissimo duo.

Chiusura in grande stile e all’insegna del gospel, alle 21.00 alla Villa Comunale, con la band della cantante e cantautrice americana Noreda Graves. Voce soprano solista sia dell’Harlem Gospel Choir che del coro dell’Anthony Morgan Inspirational Choir of Harlem, Noreda Graves porta a Tolfa Jazz il suo sound ricco di gospel, funk, blues e R&B.

Il concerto della Graves di domenica 25 luglio chiude la prima parte del Tolfa Jazz, che riprenderà poi il 18 e il 19 settembre con altri appuntamenti, tra cui il tradizionale Picnic musicale che chiuderà l’edizione 2021 della manifestazione.
(Per info www.tolfajazz.com)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome