Home ATTUALITÀ Nasce a Roma Nord “Io sto con Noi – Il Mondo di...

Nasce a Roma Nord “Io sto con Noi – Il Mondo di G”

Nasce a Roma Nord Io sto con Noi – Il Mondo di G, l’Associazione Onlus finalizzata allo sviluppo di progetti per il sociale e il mondo della disabilità dedicata prevalentemente ai bambini come Giorgio, Giorgino per tutti, alla loro riabilitazione, al benessere e alla qualità di vita loro e delle loro famiglie.

Due sole parole per descrivere quello che Il Mondo di G è: amore incondizionato, lo stesso che Marco Fabio e Valentina mettono da undici anni in tutto quello che fanno per loro figlio e per i bambini affetti da disturbi neuropsicomotori proprio come quelli di Giorgio.

Noi sono quelli che danno infinitamente senza poter chiedere nulla, ma che per essere hanno bisogno di ciò che possono solo ricevere, “Noi” sono quelli speciali ancor prima che diversamente abili o gravemente disabili. “Noi” sono quelli che, se non ci fosse chi davvero sta con loro, non potrebbero così efficacemente illuminare con il loro essere speciali tutto ciò che li circonda attraversando, con la propria luce, ogni cosa con inevitabile profondità.

Così scrive la famiglia di Giorgio per presentare la nuova Associazione, che proprio in questi giorni sta muovendo i primi passi, solo i primi di un lungo viaggio che i suoi genitori vogliono offrire a chi deciderà di affidarsi al loro amore incondizionato.

Per conoscere il Mondo di G

Per conoscere meglio la Onlus, e con lei il piccolo G, la redazione di VignaClaraBlog.it ha incontrato i suoi genitori, Marco Fabio e Valentina, che ora sono pronti a far decollare quest’avventura.

Volevamo essere protagonisti, che significa anche assumersi la responsabilità di tutto quello che si fa e si propone; in tutti questi anni, in alcuni casi anche con grande difficoltà, abbiamo potuto usufruire di molti servizi dedicati a Giorgio e alla sua disabilità; ora tocca a noi. Vogliamo fare tanto per lui ma anche per altri bambini, assumendocene tutta la responsabilità, dall’associazione ai progetti che proporremo”.

Un tarlo, quello della Onlus, che i genitori di Giorgio avevano già da tempo, un progetto rallentato dall’emergenza Coronavirus e che ora piano piano prende forma, sulla base delle esperienze passate e dei buoni propositi per il futuro.

Valentina e io ce la metteremo tutta, il fatto che l’Associazione nasca in un momento così delicato come questo non ci spaventa, siamo abituati alle grandi sfide ed è sempre il momento giusto per fare cose buone. Giorgio sta crescendo e mentre alcune problematiche migliorano, altri aspetti della sua disabilità si complicano. Nonostante la fatica e l’impegno che questo progetto richiederà siamo pronti, vogliamo partire con il piede giusto per portare benefici a mio figlio e agli altri bambini” – ha aggiunto il papà di Giorgio mentre ci racconta meglio la storia del suo bambino.

Giorgino

Giorgio Ludovico dall’età di tre mesi ha una disabilità grave permanente che tutt’ora lo accompagna; quasi dodici anni trascorsi tra ospedali, centri di riabilitazione e la sua casa al Fleming; mamma e papà sempre al suo fianco e una parola d’ordine: mai mollare.

Quello di Giorgio è stato ed è tutt’ora un percorso lungo e faticoso, abbiamo girato l’Italia sempre alla ricerca di cure e di servizi adeguati alla patologia di mio figlio. Ora Giorgino sta crescendo e con lui crescono anche le conseguenze neuro ortopediche che la sua disabilità porta. La nostra Onlus nasce anche con questo scopo, promuovere progetti dedicati ai problemi che la crescita di un figlio disabile apporta.”

Due i primi progetti

Due i progetti in procinto di partite, i primi di una lunga lista di attività e servizi che Marco Fabio e Valentina vogliono dedicare ai bambini speciali. “Dai neonati agli adolescenti, ma non è detto che poi potremo arrivare anche agli adulti” – aggiungono i genitori di Giorgio che sono un concentrato di idee ed entusiasmo.

C’è una dimensione della disabilità che si può conoscere solo se la si vive. Da fuori spesso non si può cogliere il senso vero di quello che è l’esigenza. Per questo motivo intendiamo partire con un progetto in ambito sportivo, che coniughi l’attività di acquamotricità ludico – motoria con la fisioterapia a terra, molto utile a chi ha una disabilità come quella di Giorgio. Nel frattempo faremo in modo che la Onlus diventi uno strumento in grado di garantire un tutoraggio di assistenza domiciliare delle famiglie, un aspetto che non si può trascurare e assolutamente necessario.”

Valentina e Marco Fabio, che non hanno mai perso di vista l’obiettivo e insieme a Giorgio hanno percorso strade tortuose e quasi sempre in salita anche questa volta con la loro Associazione sanno bene dove vogliono andare.

“Essere genitore di un bambino disabile richiede un grande equilibrio – racconta il papà – bisogna sempre saper scegliere, capire cosa sia più utile per tuo figlio e cosa meno, capire come farlo e con quali mezzi e strumenti. Conosciamo tanti genitori che come noi affrontano ogni giorno la disabilità dei propri figli, questa volta vorremmo essere noi a fare qualcosa per gli altri, aiutare le altre famiglie, sostenerle in questa battaglia”.

“Noi” sono quelli che

Sulla pagina facebook della Onlus Marco Fabio e Valentina scrivono ancora: “”Noi” sono quelli che sanno gridare gioie e dolori più forte di chiunque, anche senza emettere suoni percepibili solo dall’orecchio. “Noi” sono quelli capaci di completare e completarsi, attraverso la trasmissione più sublime del concetto di completezza reciproca con chi davvero sta con loro.
“Noi” sono quelli che spesso gli si deve concedere di essere, quando l’essere è un diritto naturale e morale e non certamente una concessione. “Noi” sono quelli che nascono o diventano efficaci insegnanti della vera purezza del bene e dell’amore, soprattutto da e per chi sta davvero con loro. Per tutto questo, ed indefinibilmente tanto altro, “Io sto con Noi”.

Noi stiamo con loro, e voi?
Ludovica Panzerotto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome