Home ATTUALITÀ Janet De Nardis, l’arte, il cinema e la moda

    Janet De Nardis, l’arte, il cinema e la moda

    Janet-De-Nardis

    Janet De Nardis è un’artista poliedrica. Conduttrice, autrice e giornalista con un lungo passato sulle passerelle, è nata a Windsor ma è arrivata in Italia a soli tre anni, grazie al lavoro del papà architetto. Approda a Roma, che lei stessa definisce “la città dei miei sogni”, per laurearsi in architettura, perché “tutto ciò che è curato e armonico aiuta ad avere un’esistenza migliore”.

    Fin dai primi anni, frequentando la sede di architettura di Valle Giulia, a Roma orbita nel quartiere Parioli, ai margini di Villa Borghese: “sono molto legata a questa parte della città con tutte le cose belle e buone che il quartiere ha da offrirmi. Mi sento fortunata a vivere in una zona della città piena di verde”, afferma l’autrice.

    La curiosità è l’arma vincente

    Durante gli studi universitari, Janet inizia a lavorare nel mondo della moda, passione che porta avanti tutt’ora, debuttando poi nel mondo dello spettacolo nel 2003, in Rai, come “Signorina buonasera”. Da quel momento non si è più fermata. Infatti, ha lavorato come attrice in teatro ma anche in serie di successo come “I Cesaroni” e “Don Matteo”, ha collaborato con molte testate fino a condurre, nel 2011, il Tg del Parlamento Europeo per Class News e Class CNBC. Inoltre, ha all’attivo numerose esperienze televisive tra le quali, Look Maker Academy su Sky Uno, uno speciale sull’Art Dèco in onda su Sky Arte ed è stata anche alla guida dell’ultima edizione del programma “Il Boss delle Pizze” su Alice TV.

    “Sono sempre stata appassionata di molte cose, in particolare di arte, cinema e moda. Sono una persona molto curiosa che adora mettersi in gioco e sperimentarsi”, confessa l’autrice. “Ho iniziato come modella e ho avuto l’opportunità di viaggiare attraversando il mondo e di aprire la mente. L’arte ha sempre fatto parte della mia vita fin da piccola. Nutro anche una forte passione per il cinema che da sempre coltivo attraverso la recitazione”, prosegue Janet.

    L’esperienza professionale che l’ha segnata in modo particolare? “È la domanda più difficile per una come me che nella vita ha spaziato in vari ambiti e ha avuto l’opportunità di fare tantissime cose. La mia crescita professionale e personale è dovuta alla moltitudine di esperienze e professionisti incontrati nel mio percorso”, afferma la De Nardis.

    Il “Digital Media Fest”

    Janet De Nardis è anche ideatrice e fondatrice del Digital Media Fest, il primo festival internazionale dedicato ai prodotti digitali, la cui prossima edizione si terrà dal 10 al 12 dicembre 2021. “È un’idea nata nel 2012 quando volevo fare qualcosa che fosse legato al mondo del web, perché mi rendevo conto delle sue potenzialità e che avrebbe portato alla nascita di nuovi mestieri”, rivela l’autrice.

    Durante le giornate del Festival, le società di produzione e distribuzione possono scoprire nuovi autori, registi e attori specializzati nei prodotti webnativi, i quali potranno a loro volta proporre i propri lavori, frutto di talento e creatività.

    “Viaggiando molto per Festival internazionali, ho intercettato una vetrina che permetteva ai creativi del web di mostrare il proprio lavoro alle grandi produzioni e distribuzioni, al tempo ancorate ad un mondo più tradizionale. Con il Digital Media Fest ho potuto operare una selezione a monte di ciò che ritenevo qualitativamente valido per poi creare un punto d’incontro con istituzioni, produzioni e distribuzioni che, negli anni, hanno dato concrete opportunità di lavoro a creativi e filmakers”, prosegue Janet.

    Un armadio pieno di sogni

    Tuttavia, la vita della De Nardis non ruota solo intorno al lavoro anche se questo assorbe gran parte della sua quotidianità. Infatti, tra le varie, attualmente è impegnata nell’insegnamento del corso in “fashion film” presso l’Università La Sapienza di Roma, nel Master in Fashion Studies. Inoltre, conduce un programma radiofonico su RID 96.8 FM, “Incidentalis Arte”, che la gratifica molto: “la mia editrice, Michelle Marie Castiello è una delle professioniste, che in questo periodo sta dimostrando come, anche se giovani e donne, si possa fare molto”.

    Sogni nel cassetto? “Ho un armadio pieno di cassetti, il timore è sempre quello di non realizzarli tutti. Anche perché i sogni nascono così, all’improvviso, non smettono mai di crescere. Bisogna sempre avere sogni e obiettivi, dei punti da raggiungere”. Janet ci rivela che, il prossimo autunno, aggiungerà un altro tassello alla sua vita professionale: dirigerà il suo primo film dal titolo “Good Vibes”, che affronta proprio il tema della tecnologia. Un’opera scritta insieme a Mirko Virgili ed Ersilia Cacace, che sarà la premessa per un percorso più ampio.

    “Ma il mio primo obiettivo è sempre stato avere una famiglia felice e oggi ho un marito meraviglioso e una figlia che mi riempie il cuore”, confessa la De Nardis. Non è semplice conciliare tutto, ma ci prova, come fanno tutte le mamme lavoratrici. Non è un’epoca facile per chi desidera una famiglia ma, con amore e impegno, la soluzione si trova: “Si dorme poco e si cerca sempre di avere il sorriso sulle labbra. Passeggiare a Villa Borghese con la mia bambina rientra tra le gioie che hanno reso infinitamente migliore questo momento così complesso”, conclude l’autrice.

    Caterina Somma

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome