Home ATTUALITÀ Gianluca Mech, consigli di nutrizione da Ponte Milvio

Gianluca Mech, consigli di nutrizione da Ponte Milvio

gianluca_mech

Gianluca Mech è un imprenditore, ora a capo dell’omonima azienda Gianluca Mech S.p.A., e volto televisivo tra i più noti quando si parla di alimentazione. Infatti, attualmente affianca Roberta Capua nella conduzione del programma di cucina “L’ingrediente perfetto”, in onda tutte le domeniche alle 11 su La7, esperienza che definisce “bellissima”, anche per la possibilità di lavorare con una professionista come la Capua.

Inoltre, all’interno del programma tiene una rubrica intitolata “Il dolce perfetto” dove, con l’aiuto del tecnico di pasticceria Giacomo Vitali, vengono preparati dolci antichi dei quali vengono riprodotti perfettamente i sapori, ma con l’utilizzo di ingredienti nuovi, più dietetici, che riducono la quantità di zuccheri e di carboidrati rispetto alla ricetta originale. Inoltre, alla fine dello spazio, i conduttori mostrano i valori nutrizionali calcolati da un laboratorio d’analisi: “in questo modo i dolci potranno essere utili a chi segue una dieta ma anche ovviamente a coloro che, con l’aiuto del proprio medico, devono tenere sotto controllo la glicemia”, spiega Mech.

Ma non si tratta dell’unica esperienza televisiva di Gianluca. Per diversi anni, infatti, abbiamo sentito i suoi consigli in tema di nutrizione nel corso del programma “Ricette all’italiana”, su Rete 4, insieme con Davide Mengacci e Anna Moroni, nonché nel 2014 nel programma “Sai Cosa Mangi?”, condotto da Emanuela Folliero sulla stessa rete. Non è mancata anche una partecipazione al programma “L’isola dei famosi”, nel 2016.

Gianluca Mech spiega che è proprio attraverso fonti autorevoli e numerose pubblicazioni scientifiche fornite principalmente dal centro di ricerca dell’Università di Padova che lui e il suo team scoprono, studiano e approfondiscono ciò che poi divulgano.

Una tradizione erboristica

Ma da dove nasce questa attenzione per il benessere alimentare? Gianluca è l’erede di una lunga tradizione erboristica ed ha preso fin da giovane le redini dell’azienda di famiglia, oltre ad essere l’ideatore della dieta Tisanoreica. Un destino segnato, insomma, che lui ritiene esser stata una vera e propria opportunità: “quella di fare il lavoro che volevo fare, che mi appassionava e che aveva coinvolto generazioni della mia famiglia prima di me”.

La tecnica alla base dei sui prodotti è quella della Decottopia, che permette di estrarre e mantenere in forma liquida i principi attivi di dieci piante senza l’utilizzo dell’alcool: “Essa fa parte della medicina tradizionale occidentale e non si basa sui principi attivi isolati e standardizzati tipici della medicina convenzionale, ma sulla sinergia delle piante delle quali viene utilizzato l’intero fitocomplesso”, spiega Gianluca.

L’importanza di curare l’alimentazione

L’imprenditore confessa che le persone che chiedono una consulenza sono mosse dalla voglia di sentirsi meglio con il loro corpo, in maniera sana. “Una buona alimentazione e uno stile di vita adeguato sono la base necessaria al nostro organismo per combattere ogni malattia. Detto ciò, diffido le persone a credere di poter curare qualsiasi malattia solamente mangiando bene”, spiega Gianluca.

Tuttavia, Mech racconta la difficoltà che spesso incontra nel far comprendere alle persone l’importanza del benessere alimentare, perché viviamo in un mondo dove le cattive abitudini alimentari vengono percepite come la normalità. “Sono proprio le pubblicità, infatti, a presentare i prodotti in porzioni eccessive creando una realtà distorta, non sana, che l’utente percepisce come la normalità. Con questi presupposti, una volta che in 40 giorni (secondo gli studi) avranno perso dai 6 ai 10 kg di massa grassa, quando torneranno a mangiare come prima della dieta torneranno esattamente al punto di partenza, incolpando la dieta stessa e non il cibo, che tornano a mangiare in quelle quantità”, prosegue Gianluca.

Ponte Milvio, il verde e la movida

La vita privata e professionale di Gianluca Mech orbita intorno al quartiere Ponte Milvio, “un bellissimo quartiere ricco di storia ma anche di verde. Ho scelto di aprire il mio ufficio qui perché il quartiere è facilmente raggiungibile da qualsiasi zona della Capitale. È circondato nel verde, e questo mi regala una sensazione di serenità e tranquillità”.

Non solo. “La vicinanza al Piazzale di Ponte Milvio mi permette anche di passeggiare e godere un po’ la movida romana”, prosegue Gianluca. Una cosa che cambierebbe? “Il traffico terribile che nasconde tanta bellezza”.

Per il resto, Gianluca conferma che, oltre al benessere degli altri, cura anche il proprio allo stesso modo, allenandosi spesso nel verde del quartiere. E, ovviamente, mangiando prodotti sani: “Posso dire che ho inventato questa dieta principalmente per me” confessa Mech, invitando tutti a prendersi cura del proprio benessere alimentare.

Caterina Somma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome