Home POLITICA Municipio XV, Alessia Vivaldi: “Dimissioni irrevocabili e immediate”

Municipio XV, Alessia Vivaldi: “Dimissioni irrevocabili e immediate”

alessia-vivaldi-assessore-commercio-xv

Dimissioni irrevocabili e immediate“. Così perentoriamente inizia la lettera che Alessia Vivaldi, ormai ex assessore al Commercio, Artigianato e attività Produttive, Cultura e Turismo del Municipio XV, ha inviato alla Giunta 48 ore fa per motivare la sua decisione di  cui VignaClaraBlog.it ha dato notizia in anteprima.

Due motivi per dimettersi

Due le motivazioni addotte nel documento reso pubblico nel corso del Consiglio Municipale odierno. La prima è un netto contrasto con la Direzione del Municipio.

“Per me è ormai impossibile continuare a collaborare con la Direttrice apicale del Municipio, le cui modalità operative giudico scarsamente efficienti ed efficaci al fine del perseguimento delle direttive e degli obiettivi politici di questa maggioranza” scrive Alessia Vivaldi sottolineando che la direttrice gode invece della fiducia del Presidente Simonelli e che questo fatto la mette nella condizione di non poter bene lavorare.

Quale l’evento scatenante? Un’ipotesi potrebbe essere la diversa visione sugli atti di gara per la realizzazione di un’iniziativa fortemente voluta dalla Giunta e cioè quella di un cinema all’aperto al Foro Italico; diversa visione fra  la dirigenza del Municipio e la  commissione valutatrice la cui relazione finale (clicca qui) ha sollevato perplessità nella dirigente; perplessità di cui si trova traccia in una lettera che ha inviato alla commissione e che è stata pubblicata sul sito del Municipio (clicca qui). Ma questo, lo ripetiamo, è solo un’ipotesi.

Il secondo motivo citato nella lettera di dimissioni riguarda la decisione che si appresta a prendere la maggioranza 5S e dalla quale Vivaldi intende dissociarsi da subito.

“Non voglio essere correa di quella che giudico una pericolosa deregulation che comporterà la devastazione dell’area Unesco e non solo di questa città” scrive riferendosi al fatto che nella seduta di consiglio di oggi, 24 giugno, la maggioranza 5S del XV approverà alcune modifiche proposte da consiglieri 5S capitolini al regolamento per l’occupazione del suolo pubblico che in sostanza manderebbero in soffitta il Piano di Massima Occupabilità di Ponte Milvio per il quale Vivaldi si è tanto battuta negli anni precedenti.

Simonelli: “Dispiaciuto a livello umano”

Nel frattempo, solo a distanza di 48 ore dalla prima notizia, è stata data formale e ufficiale comunicazione delle dimissioni. A farlo è stato il presidente del Municipio, Stefano Simonelli, ad apertura del Consiglio odierno rispondendo ad un’interrogazione del Gruppo PD.

Nel commentare le dimissioni, Simonelli ha detto che i dubbi espressi nella lettera erano covati da tempo dalla Vivaldi per il cui gesto è rimasto comunque molto dispiaciuto a livello umano ed è per questo motivo che non ne ha dato comunicazione pubblica subito.

Ha aggiunto che sarebbe pronto a riprenderla in squadra ma che nel contempo è già in possesso di tre curriculum fra i quali scegliere il successore: due gli sono stati dati dagli assessori e uno gli é arrivato tramite mail da un cittadino. Un’anticipazione però l’ha fatta. Chi sostituirà Alessa Vivaldi sarà comunque una donna in virtù della legge sulla parità di genere.

Dal punto di vista politico, gli ha ribattuto Daniele Torquati, capogruppo PD, spesso un atto di coraggio lo si compie restando, non andando via. È troppo semplice e grave che dopo 4 anni si diano responsabilità agli uffici quando, secondo il consigliere dem, il fallimento totale è politico e non amministrativo.

Silenzio sulla vicenda

Permane infine a tutt’oggi il silenzio sulla vicenda da parte del Movimento 5 Stelle locale e da quello capitolino.

Unica eccezione quella del vice sindaco di Roma, Luca Bergamo, che nella sera di lunedì 22 giugno ha rilasciato una brevissima dichiarazione nella quale si dichiara dispiaciuto per le dimissioni di Vivaldi, e nel sostenere di aver avuto modo di lavorare con lei in questi anni scoprendo una persona intelligente, capace e mossa da valori che condividole formula mille auguri per il suo futuro.

1 commento

  1. Date la colpa agli uffici quando la.vostra incapacità e ormai palese sotto tutti i punti di vista saltano municipi si dimettono assessori il movimento è finito anzi non è mai iniziato pensavano che fare politica e stare sul.territorio era facile ma non è così speriamo di andare presto al.voto disastro totale dal sociale in poi

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome