Home CRONACA “Proteggi il cuore di Roma”, Virginia Raggi all’IC Via Cassia 1694

“Proteggi il cuore di Roma”, Virginia Raggi all’IC Via Cassia 1694

Virginia-Raggi-scuola-Buozzi

“Proteggi il cuore di Roma” approda a Roma Nord. Il fumetto che da metà novembre sta portando in tutte le scuole della Capitale i contenuti del nuovo regolamento di Polizia Urbana approvato dall’Assemblea Capitolina nel giugno scorso, questa mattina, venerdì 7 febbraio, è stato presentato presso l’Istituto Comprensivo Via Cassia 1694 a La Storta.

All’incontro con gli studenti della scuola primaria e di quella secondaria erano presenti Virginia Raggi, Sindaco di Roma e protagonista delle venti vignette che compongono il fumetto, e il Presidente del XV Municipio Stefano Simonelli.

Poche semplici regole di comportamento da adottare nella quotidianità, venti messaggi diretti agli studenti delle scuole di Roma, dalla quarta elementare alle superiori, che traducono in un linguaggio semplice e diretto le principali norme del provvedimento.

I marciapiedi non sono posacenere”, “L’unica cosa da assumere senza limiti è l’arte”, “Le fontane di Roma non sono piscine”, sono solo tre delle venti vignette con cui l’amministrazione capitolina introduce nelle scuole romane importanti regole di convivenza civile, oltre che comportamenti positivi o sanzionabili proprio come previsto dal Regolamento. Protagonista del fumetto proprio la Sindaca Raggi che in versione “vigilessa”,  con tanto di fascia tricolore, intende sensibilizzare le persone sui comportamenti da adottare per rispettare Roma, la “nostra casa”.

Tutti noi viviamo all’interno di una comunità, a partire da quella scolastica fino ad arrivare a quella di Roma Capitale. E’ giusto che ognuno viva nella “propria casa”, in questo caso Roma, in armonia rispettando delle regole di convivenza. La nostra città va protetta e solo chi la vive quotidianamente può contribuire a renderla migliore. “Proteggi il cuore di Roma” non è solo un fumetto, ma un atto di amore per la città. Un amore che tutti i cittadini possono esprimere quando mettono in atto comportamenti virtuosi ” – ha commentato Virginia Raggi subito dopo l’esibizione del coro della scuola e i saluti del Dirigente scolastico, Francesco Consalvi.

Tra i temi illustrati nei disegni del fumetto tascabile, realizzati a titolo gratuito dall’illustratore Mario Improta, anche la lotta all’azzardopatia, il gioco d’azzardo patologico, la sosta selvaggia e le misure anti-vandalismo, tutte regole inserite nel nuovo Regolamento di Polizia Urbana, provvedimento che a distanza di oltre 70 anni è stato rinnovato e aggiornato con nuove previsioni legislative, come il Daspo urbano che consente l’allontanamento da specifici luoghi o dall’intero territorio comunale di chi si rende responsabile di violazioni contro beni comuni.

Abbiamo sentito la necessità di aggiornare un regolamento ormai vecchio, e portarlo sotto forma di fumetto, nelle scuole; è la migliore garanzia che abbiamo perché si diffonda e perché tutti si impegnino a rispettare delle regole fondamentali, i comportamenti di ciascuno di noi condizionano la nostra comunità” –  ha proseguito la Sindaca, che insieme agli studenti ha commentato e illustrato le venti vignette presenti nel fumetto.

All’incontro, che si è tenuto all’interno della palestra della scuola media B.Buozzi, hanno partecipato anche la Presidente della Commissione capitolina alla Scuola, Teresa Maria Zotta, l’Assessore municipale alla Scuola Pasquale Russo, il Comandante del XV Gruppo della Polizia Locale Ugo Esposito, e il Comandante della Stazione dei Carabinieri de La Storta, Nicola Russi.

Il nostro Municipio è quotidianamente impegnato in iniziative che mirano al bene comune e alla sensibilizzazione del cittadino su temi importanti come quelli affrontati qui questa mattina. Ormai da tempo a Roma Nord abbiamo avviato una serie di percorsi all’interno delle scuole e rivolti al cittadino di formazione e informazione.

La prima scuola di Roma che ha adottato il “Plastic Free”, lo stop alle bottiglie e bottigliette di plastica, è “l’IC Via Baccano”, una scuola di Labaro; non solo, lo scorso novembre è stata indetta la prima “Gara – concorso della solidarietà” tra gli Istituti Comprensivi del XV Municipio, un’iniziativa importante che interessa le scuole e gli studenti con le loro famiglie e che si inserisce in un progetto più ampio avviato ormai da qualche anno da questo Municipio che riguarda la sensibilizzazione alla donazione del sangue. Ultimo ma non per importanza, da quest’anno, proprio in collaborazione con la Polizia Locale, avvieremo un percorso nelle scuola sulla sicurezza stradale” – ha commentato Stefano Simonelli salutando gli studenti.

Presente anche una rappresentanza di giovani giocatori delle due squadre romane di calcio – per l’A.S. Roma, under 18, Vincenzo Muteba e Raul Morichelli e per la primavera della S.S. Lazio Alessandro Cerbara e Damiano Falco – che insieme ai ragazzi hanno illustrato le vignette dedicate allo sport.

Il progetto, che ha visto la partecipazione attiva di tutti i Municipi di Roma e che si avvale del nuovo Regolamento di Polizia Urbana è uno strumento in più per diffondere le buone pratiche e le giuste norme di comportamento che ognuno di noi deve adottare per proteggere e rispettare l’ambiente in cui vive. Anche il  nostro municipio è  una “piccola città”, una comunità che va protetta e rispettata, è giusto quindi che tutti contribuiscano al bene comune, in difesa degli spazi in cui ogni giorno viviamo. L’idea di partire dalle scuole è sempre un passo importante, i più giovani in questo modo diventano portatori di regole semplici ma fondamentali, avviando un percorso di sensibilizzazione anche all’interno dei propri nuclei familiari” – ha commentato il Presidente del Municipio, Stefano Simonelli, a margine della mattinata.

Ludovica Panzerotto

3 COMMENTI

  1. Eh certo belle parole peccato che per vedere la cassia pulita, per far tagliare i rovi che scendevano ad altezza uono e spesso bambino sui marciapiedi difronte le scuole, doveva venire lei.
    In fretta e furia tutti gli addetti Ama a far pulizie e lavare strade per far vedere che era tutto in ordine!!! Tipo set cinematografico…tutto finto!!! Sono 3 mesi che da noi non passano a prendere la carta, settimane che non ritiriamo la plastica per non parlare degli altri rifiuti!!!! Anni che segnalavano il problema dei rovi, dove molta gente si è ferita anche gli occhi e bisognava accucciarsi per passarci sotto e non andare sulla strada!!! Ma niente lo zero assoluto!!
    VERGOGNA!!!

  2. Per quanto mi riguarda, ho segnalato alla Raggi, tramite il suo Gabinetto, due problemi. Il primo riguardava una voltura utenza AMA, per la quale gli uffici mi avevano prospettato 6 mesi di attesa, e risolto con una telefonata. Il secondo il fatto assurdo dello svuotamento dei cassonetti della carta che non va in discarica, ma anzi è una risorsa. Da alcuni giorni tali cassonetti nella mia zona sono vuotati regolarmente.
    Inoltre,avendo segnalato ai competenti uffici che in zona parecchie biciclette gialle dello sharing appartenenti ad una ditta fallita ingombravano i marciapiedi e non avendo ottenuto nessun esito,ho provveduto io a mandare con e-mail le foto delle bici abbandonate ad un concittadino che su “Vigna Clara Blog” si dichiarava disposto a ritirarle. Ciò è avvenuto regolarmente.
    Allora mi chiedo se è tutta colpa della Sindaca, attivissima e onnipresente, o manca la collaborazione civica e gli uffici comunali sono troppo burocratizzati?

  3. Che vergogna davvero la pulizia della Cassia, altezza IC Via Cassia 1694, il giorno in cui la Sindaca ha fatto visita agli studenti !!!!!!! Una sola domanda………ma gli operatori Ama, i giardinieri e compagnia bella, lavorano solo quando ci sono eventi di questi tipo ?????? E chi li dirigeva quel 7 febbraio, gli altri giorni cosa fa ??????? Sindaca se vuole Roma pulita faccia tutte le mattine un giro per ogni municipio…………….. così smette di pagare ai fannulloni stipendi a vuoto ……

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome