Home CRONACA Nuovi investimenti e treni per la Ferrovia Roma Nord

Nuovi investimenti e treni per la Ferrovia Roma Nord

ferrovia roma nord pendolari

41 milioni per far ripartire il cantiere per il raddoppio della stazione Flaminio; 154 milioni  destinati a raddoppiare la tratta fra Riano e Morlupo; 50 milioni verranno destinati al raddoppio della tratta da Montebello a Riano; 10 milioni andranno a potenziare il deposito di Acqua Acetosa; 67 per potenziare la linea elettrica e altri 15 per la manutenzione straordinaria per i treni già esistenti.

Queste le novità previste per la Ferrovia Roma Nord da realizzarsi con un investimento totale di 337 milioni di euro stanziati dalla Regione Lazio, unitamente ad altri 315 per l’acquisto di nuovi treni che andranno sia alla Roma Nord sia alla Roma Lido. Per la prima, i nuovi treni saranno in totale 18 dei quali per i primi 6 il 28 febbraio scadrà il bando. I successivi 12 rientreranno in una seconda gara che partirà subito dopo.

L’annuncio è stato dato da Mauro Alessandri, assessore alla Mobilità e Infrastrutture della Regione Lazio spiegando che gli 800 milioni complessivi (di cui 144 destinati alla Roma Lido) che saranno investiti hanno origini diverse: Regione, Stato e Fondo di sviluppo e coesione europeo.

Serviranno non solo per potenziare le due linee ma anche per subentrare ad Atac e concludere alcuni suoi cantieri fermi da anni come quello per il raddoppio della stazione Flaminio di Roma. “Tutto ciò dimostra il nostro impegno come amministrazione regionale  e che siamo nelle condizioni di garantire un futuro, di certo migliore e non lontano, a queste due infrastrutture”.

L’assessore ha inoltre spiegato che “la futura governance delle due linee sarà pubblica al 100% con il graduale subentro di Astral e Cotral ad Atac: dal 1 gennaio 2020, Astral Spa affiancherà Atac nella gestione delle infrastrutture, procedendo da subito a investire 19 milioni di euro per la manutenzione straordinaria del materiale rotabile esistente. Dal 1 luglio 2020 Astral diventerà unico gestore delle infrastrutture e dal 1 gennaio del 2021 Cotral affiancherà Atac anche nella gestione dell’esercizio, fino al 1 luglio 2021, quando Cotral diventerà gestore unico dell’esercizio sulle due linee ferroviarie”.

VignaClaraBlog.it

1 commento

  1. La trasformazione in metropolitana della Roma Nord e un servizio navetta veloce per collegare Corso Francia a Piazza Euclide (il 223 le poche volte che passa compie il percorso in 10/5 minuti) permetterebbe ai residenti della zona Fleming Vigna Clara di raggiungere velocemente Piazzale Flaminio. Se a questo si aggiungessero l’attivazione della stazione di Vigna Clara e il raddoppio del collegamento con valle Aurelia, molti problemi di mobilità della zona verrebbero risolti; con la chiusura poi dell’anello ferroviario e l’interscambio con la Roma Nord a Tor di Quinto forse potremmo anche fare a meno della metro C… Ma forse è solo un sogno…Del resto non siamo a Milano.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome