Home ATTUALITÀ Bilancio 2020-2022, se ne discute in XV. Prevista una maratona

Bilancio 2020-2022, se ne discute in XV. Prevista una maratona

xv municipio

Il bilancio di previsione finanziario 2020-2022 deliberato dalla Giunta capitolina nei giorni scorsi sarà l’unico argomento all’ordine del giorno del prossimo Consiglio del XV.

Il parlamentino di via Flaminia è stato infatti convocato con la formula “ad urgenza”, per venerdì 22 novembre alle 10 senza indicazione dell’usuale orario di chiusura dei lavori. Qualora non debba bastare la giornata è stato già deciso che il Consiglio proseguirà lunedì 25 con inizio alle 15 e che se non fosse sufficiente continuerà dalle 10.30 di martedì 26.

La sede è sempre la stessa, l’aula consiliare del piano terra di via Flaminia 872. La seduta, come di consueto, è pubblica e i cittadini potranno assistervi. Chi invece vorrà seguire il prevedibile lungo dibattito senza presenziare fisicamente, potrà seguire la diretta on-line cliccando qui.

Il bilancio in pillole

Come si apprende dal sito web capitolino, il progetto di Bilancio di previsione registra per il 2020 una spesa corrente di 5.014.989.660 di euro. Tra le voci più rilevanti, gli stanziamenti per il Dipartimento Politiche sociali (circa 225 milioni di euro) e per i servizi sociali, scolastici e di manutenzione urbana erogati sul territorio dai Municipi (303 milioni). Il Piano degli investimenti 2020-2022 ammonta a 1.214.228.636 euro.

Lo stanziamento più rilevante riguarda la mobilità e i trasporti, a cui vengono assegnati oltre 690 milioni di euro in tre anni. Tra gli interventi principali si segnalano: manutenzione straordinaria delle metro A e B (235 milioni), realizzazione della Metro C (216 milioni), l’acquisto di 2 treni per la metro A e 12 per la metro B (121 milioni), manutenzione tram (20 milioni), nuovi impianti semaforici e attraversamenti pedonali luminosi (9,5 milioni), nuove piste ciclabili (8,8 milioni), l’acquisto di autobus nel 2020 (5,9 milioni), interventi relativi alla mobilità nel quartiere di Tor Bella Monaca (3 milioni), corsie preferenziali (2 milioni).

Alla manutenzione straordinaria delle strade di grande viabilità di competenza del Campidoglio vengono destinati oltre 120 milioni di euro nel triennio.

Nell’ottica di potenziare le funzioni decentrate delle strutture territoriali, per i Municipi vengono previsti circa 310 milioni di euro in tre anni (più del triplo rispetto ai 90 milioni stanziati nel precedente piano triennale) per investimenti e opere pubbliche di loro competenza: manutenzione straordinaria e adeguamento normativo di edifici scolastici, eliminazione di barriere architettoniche, riqualificazione di strade e piazze, marciapiedi, aree verdi e piantumazione di nuovi alberi, ristrutturazione dei mercati, biblioteche.

Il breve preavviso

La decisione del Campidoglio di forzare le tappe nel raccogliere i pareri (obbligatori ma non vincolanti) dei Municipi sul Bilancio per giungere poi all’approvazione finale dell’aula Giulio Cesare in tempi stretti è stata stigmatizzata dal capogruppo PD del XV, Daniele Torquati, che parla di “ennesima umiliazione dei Municipi da parte del Campidoglio” in quanto sono stati concessi solo 10 giorni “per l’espressione di parere sul documento più importante per la qualità della vita di cittadini e residenti”.

Il tutto, sostiene Torquati, “in barba al regolamento sul decentramento amministrativo che, all’art. 6 comma 4, dice di concedere ‘almeno 20 giorni‘.Il Campidoglio e la maggioranza che guida purtroppo questa città decidono diversamente e di fatto umiliano i Municipi. Dieci giorni sono pochi e non consentono l’analisi corretta dei dati, ma anzi – conclude – costringono i Municipi ad acrobazie di Consigli spesso frettolosi e superficiali”.

VignaClaraBlog.it

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome