Home CRONACA Sciopero benzinai, 6 e 7 novembre distributori chiusi

Sciopero benzinai, 6 e 7 novembre distributori chiusi

benzinai

Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio confermano per mercoledì 6 e giovedì 7 novembre la chiusura dei distributori di carburanti stradali e autostradali su tutto il territorio nazionale.

“Di fronte al silenzio assordante del Governo e all’indifferenza del ministro dello Sviluppo economico – spiega una nota – le organizzazioni dei gestori degli impianti stradali non hanno potuto fare altro che ricorrere alla mobilitazione generale che culminerà con lo sciopero che avrà inizio alle 6 del giorno 6 e terminerà alle 6 del giorno 8 novembre”.

In occasione della prima giornata di sciopero, il 6 novembre, le organizzazioni di categoria daranno vita a una manifestazione/concentramento in piazza del Parlamento e terranno una conferenza stampa nella sala del Capranichetta adiacente. E’ previsto l’arrivo a Roma di molte delegazioni provenienti dal territorio.

La protesta – sottolinea Confesercenti – è rivolta “nei confronti del Governo, che sta gravando – con adempimenti inutili e cervellotici – sull’intera categoria con provvedimenti che vanno: dalla fatturazione elettronica, ai registratori di cassa telematici (anche per fatturati di 2 mila euro/anno); dalla rimodulazione dell’indice sintetico di affidabilità fiscale (Isa) irraggiungibile per i gestori, all’introduzione di documenti di trasporto (Das) e modalità di registrazione giornaliera in formato elettronico; dall’invio dei corrispettivi giornalieri in formato elettronico fino al gravame fiscale e contributivo per i gestori che non ricevono in tempo da fornitori e Agenzia delle entrate i documenti necessari per la loro contabilità”.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome