Home ARTE E CULTURA Fra musica e danza Isola Farnese incanta

Fra musica e danza Isola Farnese incanta

evento-isola-farnese

Isola Farnese è tornata ad incantare e questa volta lo ha fatto con il tradizionale concerto di luglio, uno dei quattro appuntamenti fissi che ogni anno accendono i riflettori sul piccolo borgo nascosto lungo la Cassia.

Nella serata di mercoledì 10 luglio, all’interno della Corte del Castello Baronale è andato in scena “Tra musica e danza, suoni in movimento”, l’evento musicale a cura de “Le Metamorfosi Musicali” con la direzione artistica di Enrico Mazzoni e Alberto Poli e con il patrocinio del Municipio XV.

Un viaggio musicale intorno al mondo

La musica popolare, declinata in alcuni casi nella forma della danza, che incontra la musica strumentale, un viaggio attraverso culture diverse accomunate dall’espressione musicale che trasforma tradizioni e costumi in suoni e movimenti.

Questo il filo conduttore dello spettacolo musicale del violinista Alberto Poli, del pianista Enrico Mazzoni e con Massimo Santostefano, contrabbassista, fisarmonicista e bandoneista, che per più di un’ora hanno intrattenuto i tanti spettatori provenienti dai quartieri vicini di La Storta e Olgiata ma anche da fuori.

Incastonato nel perimetro di questo piccolo borgo medievale di Roma Nord ricco di storia e tradizione, dove è ancora vivo e forte il senso di comunità, il pubblico ha partecipato a un viaggio musicale in giro per il mondo: dal folclore musicale della Spagna grazie alla produzione di de Falla con Suite popolare spagnola, ricca di suoni tipici andalusi, delle Asturie e dell’Aragona, passando per le Danze popolari rumene di Bartók fino ad arrivare ai Cinque pezzi per violino, fisarmonica  e pianoforte tratti da vari lavori del compositore russo Šostakovič.

Poi una parentesi dedicata al fisarmonicista umbro Luciano Fancelli, per proseguire con l’intensa Ave Maria e il celebre Oblivion a firma dell’argentino Piazzolla che hanno letteralmente incantato gli ospiti della serata. Lo spettacolo si è chiuso con l’energia del Tango pour Claude di Galliano, compositore francese di fama internazionale.

La realtà aperta delle Metamorfosi

Nato nel 2004 con la prospettiva di una “realtà aperta” fondata sulla ricerca, sul cambiamento continuo e sull’originalità della proposta musicale, il progetto “Le Metamorfosi Musicali” realizza in quindici anni diverse produzioni attraverso il coinvolgimento di centinaia di musicisti, compositori, cantanti, coristi, performer delle più svariate discipline, presentate all’interno di festival e stagioni concertistiche d’importanza nazionale e internazionale.

Grazie alla ‘Communità’ di Isola

Al termine dell’evento, organizzato dalla Communità dell’Isola Farnese, associazione fondata nel 1994 dagli abitanti del posto con l’obiettivo di far conoscere ed apprezzare l’ambiente e le bellezze caratteristiche del luogo e che da anni si spende a favore del borgo con l’obiettivo di conservarne la storia, i residenti del borgo hanno offerto gratuitamente a tutti i partecipanti dell’evento musicale una gustosa cena a base di piatti tipici della tradizione per festeggiare insieme un’altra sera d’estate firmata Isola Farnese.

Ludovica Panzerotto

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome