Home ATTUALITÀ UGL scende in campo contro il trasbordo rifiuti a Saxa Rubra

UGL scende in campo contro il trasbordo rifiuti a Saxa Rubra

trasbordo-rifiuti ugl
foto di repertorio

L’organizzazione sindacale UGL Informazione scende in campo contro la realizzazione annunciata da AMA di un centro di trasbordo di 300 tonnellate di rifiuti al giorno a Saxa Rubra, nell’area ex Gran Teatro destinata invece a parcheggio a favore dei pendolari della Ferrovia Roma Nord e degli utenti delle linee Cotral che lì fanno capolinea.

Aumentano così gli oppositori. E’ di pochi giorni fa la presa di posizione delll’USIGRai, Unione sindacale dei giornalisti RAI, che dopo aver stigmatizzato la decisione annunciava: “se non dovesse esserci un ripensamento valuteremo azioni di protesta d’intesa con le altre sigle sindacali”. Dichiarazioni che avevano fatto seguito alle vibrate e circostanziate proteste del Comitato Abitare Ponte Milvio e a quelle molto pesanti del Presidente del Municipio XV.

Con una lettera di alcuni giorni fa, il minisindaco Stefano Simonelli ha scritto infatti al Campidoglio per manifestare “l’assoluta contrarietà all’utilizzo dell’area per le finalità espresse e a qualsiasi altra area ricadente nel Municipio XV che non sia stata preventivamente condivisa e avallata dal Municipio stesso”. La lettera, a quanto si è appreso, si chiudeva in termini perentori: “Si sottolinea che qualsiasi azione effettuata in contrasto a quanto richiesto dal Municipio verrà ritenuta lesiva della volontà espressa dalla cittadinanza e dal Consiglio Municipale con le conseguenze del caso”.

E a dare manforte ci pensa ora anche l’Ugl Informazione che tramite il segretario regionale, Dante Iannuzzi, fa sapere che, in collaborazione con il Comitato Abitare Ponte Milvio, ha deciso di avviare una raccolta firme tra i lavoratori del centro Rai di Saxa Rubra e cittadini.

Iannuzzi sottolinea come “la zona presenti già un notevole profilo di degrado e di disservizio in termini di trasporto pubblico e viabilità che mette in grave difficoltà chiunque operi, abiti o transiti in zona”.

“Il Comune di Roma con il nuovo contratto di servizio Ama Tmb Saxa Rubra dimostra di non conoscere o  di non tenere conto delle molteplici problematiche di Saxa Rubra, dove è ospitato il centro di produzione della più importante industria pubblica radiotelevisiva d’Italia. La raccolta firme – conclude Iannuzzi – è stata appena avviata attraverso il sito www.petizioni.com con il titolo ‘NO al nuovo contratto di servizio Ama Tmb Saxa Rubra’”.

VignaClaraBlog.it

1 commento

  1. A questo punto rimane difficile capire le dinamiche di questo dibattito fatto di sottolineature ed espressioni popolari, No!, Sì!, No! e Sì!, ecc., ecc..
    Pensiamo comunque questi interlocutori preparati sulla materia, aggiornati sulle nuove tecnologie, e vicini alle problematiche economiche e sociali.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome