Home VALLE MURICANA Lavori in corso a Valle Muricana: alle viste un polo culturale

Lavori in corso a Valle Muricana: alle viste un polo culturale

polo-culturale-valle muricana

Valle Muricana, un quartiere di circa 12mila abitanti a ridosso di Prima Porta in continua espansione, dove le case in costruzione o appena costruite non si contano. Uno di quei quartieri che sembrano fatti apposta per rimediare alla continua espansione demografica che ha ormai allargato a dismisura i confini di Roma.

Un quartiere privo di servizi essenziali, che si snoda lungo l’unica strada, via di Valle Muricana appunto, dove nelle ore di punta lunghe file sono all’ordine del giorno. Un quartiere dove la coesione e il senso di appartenenza sono forti ma dove, fatto salvo l’attivo Centro Anziani, manca un luogo di aggregazione dove trovarsi, parlare, fare squadra e perchè no fare musica, teatro, spettacoli e cultura.

E’ in questo contesto del Municipio XV, dopo la chiusura ad agosto 2016 del Gran Teatro a Saxa Rubra e quella del Teatro Stabile del Giallo a Tomba di Nerone nei mesi successivi,  dopo il calar definitivo del sipario del Teatro Cassia ad agosto 2018  e il blocco egli spazi espositivi della Torretta Valadier di Ponte Milvio che dura da sette anni, un municipio nel quale a tenere alta la bandiera della cultura e dello spettacolo sono rimasti solo il Teatro Ciak sulla Cassia, l’Officina Pasolini a due passi da Ponte Milvio e la piccola nicchia del Teatro Le Sedie a Labaro, è in questo contesto, dicevamo, che a Valle Muricana sta per nascere un polo culturale.

Lavori in corso in via Roncobello

Ad annunciarne la nascita a VignaClaraBlog.it è l’Associazione “Insieme al cittadino” presieduta da Sonia Costantini, figura artistica poliedrica di Roma Nord, che ha individuato al civico 21 di via Roncobello, traversa di via Concesio, un locale privato nel quale sono iniziati i lavori finalizzati alla creazione di un polo culturale a 360 gradi: teatro, cabaret, jazz, tango, mostre, presentazioni di libri e altre forme di aggregazione e socializzazione a sfondo artistico-culturale.

Tutte iniziative – sottolinea Sonia Costantini a VignaClaraBlog.it – che serviranno ad animare un quartiere dimenticato dalle istituzioni. Prevediamo di inaugurare il polo culturale dopo la prossima estate, nel frattempo le associazioni e gli artisti che abbiano voglia di partecipare con idee e iniziative a questa avventura ci scrivano all’indirizzo insiemealcittadino@gmail.com“.

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. Finalmente una bella iniziativa ludico-culturale in una zona di Roma finora dimenticata. Fondamentale la presenza di un grande parcheggio che renderà più facile l’accesso alla struttura.
    Speriamo che possa aprire già per quest’estate.

  2. Meno male finalmente un iniziativa degna.Un Grazie particolare alla Dottoressa Sonia Costantini che ho sempre apprezzato le sue iniziative culturali!

  3. Molto contento per la notizia di questa iniziativa, che spero possa avviarsi il prima possibile vista la moria di iniziative culturali nella zona di labaro- prima porta- valle muricana. Conto molto sulla possibilità di avere spazi per fare ed ascoltare musica. complimenti!

  4. Ottima iniziativa. Centri di promozione culturale sono una bella opportunita per i giovani per scendere #giudalmuretto.
    Brava Sonia Costantini

  5. Mai come in questo momento abbiamo bisogno di “ossigeno culturale”. Uso questo termine in un momento storico in cui torna forte l’attenzione sui problemi e l’importanza dell’ambiente e della natura. Ossigeno culturale quindi là dove più forte è l’esigenza di iniziative volte a rivitalizzare e rianimare un tessuto sociale impoverito e desertificato dalle politiche culturali degli ultimi decenni. Brava Sonia Costantini, questa iniziativa descrive molto bene la sua storia e il suo impegno di una vita per l’arte, per la musica e per la cultura.

  6. Apprendo con grande interesse ed entusiasmo questa bella iniziativa! L’arte é troppo spesso dimenticata. Spero che si compia al più presto e che sia un polo di attrazione per tutti soprattutto per i giovani … via libera in particolare per la musica !!!

  7. “La cultura rende liberi” ma soprattutto crea dignità e progresso.
    “Cultura” deriva dal verbo latino colo, che significa “coltivare”, ma anche “abitate”. “cultura” non è solo un insieme di conoscenze ma innanzitutto radicamento nelle proprie origini: nell’humus dal quale veniamo e nel quale ci troviamo. Senza di esso non sarebbe possibile crescere, germogliare, produrre frutti buoni.
    “cultura” non è solo quella che si apprende sui banchi di scuola ma è anche il terreno su cui siamo cresciuti e la tradizione che ci ha generati, affinché il nostro sguardo diventi giudizio sul presente, e, speranza per il futuro. Premesso questo, un encomio e un ringraziamento a Sonia Costantini, che con il Suo lavoro valorizza e semina cantieri di crescita e di stimolo anche per zone meno note e con meno risorse, con il solo obiettivo di migliorare la nostra bella, grande ed eterogenea città.

  8. Tutti quelli che, come Sonia Costantini e un po’ come me, hanno potuto toccare con mano quanto desiderio e bisogno ci sia di cultura, in tutte le persone, quanto sia importante diffonderla, e che gioia sia avere questo privilegio, non potranno che dire “Grazie”.
    Ma solo Sonia Costantini, con la sua passione e la sua testardaggine, poteva riuscire a costruire un’oasi nel deserto.
    A lei dedico la battuta finale di Robert Redford, rivolta a Barbra Streisand, nell’indimenticabile film “Come eravamo”: “Tu non molli mai, vero?”

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome