Home FLAMINIO Solidarietà, al Flaminio la XVI edizione del Trofeo Peter Pan

Solidarietà, al Flaminio la XVI edizione del Trofeo Peter Pan

È tutto pronto per la sedicesima edizione del “Trofeo Peter Pan”, organizzato dalla “Scuola Judo Tomita” e dall’Associazione Sportiva “Adriana” che vedrà circa 250 piccoli judoka di tutta Italia combattere a sostegno dei loro amici meno fortunati.

La competizione sportiva si fa veicolo di solidarietà e l’obiettivo diventa ancora una volta il sostegno a chi lotta contro il cancro. L’appuntamento con la manifestazione sportiva e solidale è in programma a Roma domenica 24 marzo a partire dalle ore 8:30, presso il PalaLuiss in via Martino Longhi 2 al Flaminio, che ha concesso gratuitamente i suoi spazi.

Provenienti da dodici società di judo di tutta Italia, circa 250 piccoli judoka di età compresa tra i 5 e i 12 anni parteciperanno a quello che ormai è diventato un incontro immancabile della Capitale, aperto al pubblico e patrocinato dal Comune di Roma e dalla Regione Lazio.

Come ogni anno lo spirito dell’evento ha poco a che fare con l’agonismo e molto con la solidarietà: i giovani partecipanti infatti si batteranno per aiutare i loro amici meno fortunati, i piccoli malati di cancro che lottano quotidianamente per la propria vita. Si tratta nello specifico di bambini e adolescenti che, con le loro famiglie, soggiornano nelle case dell’Associazione Peter Pan Onlus, che offre loro gratuitamente accoglienza e assistenza, durante la permanenza nella Capitale per le cure presso l’Ospedale Bambino Gesù.

I contributi messi a disposizione dalle scuole partecipanti saranno interamente devoluti all’associazione. Il fine della manifestazione è proprio quello di favorire una cultura della solidarietà che possa trovare nello sport un canale in grado di alimentare nei bambini i principi sani che tutti gli sport dovrebbero veicolare, ma che spesso, oggi, cedono il passo all’agonismo esasperato.

Amicizia e stima, passione e impegno, lealtà e rispetto per il prossimo: questa è la via da percorrere che deve passare necessariamente per il buon esempio. Questa è l’idea di sport, l’essenza stessa della disciplina del judoka, secondo Fabio La Malfa e Alessandro Possagno, instancabili organizzatori dell’iniziativa.

Gli arbitri e i presidenti di giuria della FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali) e dello CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) svolgeranno la loro attività a titolo gratuito. Lo CSEN inoltre, metterà a disposizione gratuitamente i tatami e tutto il materiale tecnico di gara.

Come ogni anno, la signora Maria Teresa Barracano Fasanelli, presidente onorario dell’Associazione Peter Pan Onlus, darà inizio alla competizione. Testimonial dell’evento saranno le atlete e gli atleti del gruppo sportivo della Guardia di Finanza allenati dall’Olimpionica Ylenia Scapin, che si esibiranno con i piccoli judoka.

trofeo-peter-pan

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome