Home ATTUALITÀ Il modo migliore per trasportare il tuo pianoforte a coda a Roma

    Il modo migliore per trasportare il tuo pianoforte a coda a Roma

    Trasporto pianoforte a Roma
    Trasporto pianoforte a Roma

    Hai deciso di cambiare casa ma temi per la fattibilità di portare con te il tuo pianoforte a coda? Sei una scuola di musica e necessiti di spostare i tuoi strumenti per partecipare a concorsi e manifestazioni? Magari ne vuoi regalare uno a tua figlia per iniziare a studiare ma hai paura delle difficoltà che si possono imbattere nel trasporto del pianoforte? Oppure sei una ditta che produce questi strumenti e vorresti avere una collaborazione per trasportare i tuoi prodotti in estrema sicurezza?

    Le difficoltà del trasporto del pianoforte fai da te

    Non devi temere, il tuo pianoforte a coda non ha confini di spazio, può essere trasportato ovunque tu desideri farlo. Sicuramente, la scelta del fai da te, dato che stiamo parlando di uno strumento molto delicato, è altamente sconsigliata. Innanzitutto prendiamo in considerazione il peso; se parliamo di un pianoforte a coda il peso oscilla tra i 200 e i 300 kg, fino ad arrivare ai 500kg. Quello che incide notevolmente sul peso, non è la scocca esterna, bensì la parte meccanica interna che è un insieme di più di 5000 pezzi assemblati tra loro. Perciò, il danno che potresti recare al tuo pianoforte, trasportandolo a braccia, o smontandolo da solo, è molto più elevato del costo a cui andresti in contro assumendo una ditta specializzata e attrezzata per far fronte a tale esigenza. In più se la partenza o la destinazione è una grande città come lo è Roma, le difficoltà potrebbero aumentare notevolmente.

    Trasportare il pianoforte a Roma

    Una delle causa in cui potresti trovarti davanti ad una difficoltà da risolvere è il traffico. Purtroppo le abitazioni, gli uffici, i locali o quant’altro, in una grande città si troveranno tutti a bordo strada e vicini tra loro, confinanti o appartenenti allo stesso stabile o palazzo. Perciò, se tu vuoi trasportare questo strumento dovrai necessariamente far sostare il camion sulla strada in attesa del reperimento del tuo pianoforte a coda. Per fare questo sarai costretto ad avere a che fare con permessi e deviazioni del traffico; quindi è di gran lunga preferibile chiamare chi penserà a tutto e ti guiderà nell’adempiere a questione burocratiche che magari tu non avevi neanche preso in considerazione.

    Un’altra difficoltà potrà dipendere della posizione, del piano rispetto al livello strada in cui si trova lo strumento e altre variabili. Perciò, se veramente hai deciso di trasportare un pianoforte, la cosa migliore da fare è chiamare una ditta specializzata nel trasporto di pianoforti, che saprà sicuramente assolvere in maniera pratica, veloce e sicura, tale richiesta. Il pianoforte deve essere maneggiato con estrema cura, smontato con accuratezza, imballato scrupolosamente e caricato su appositi camion con pareti imbottite per evitare qualsiasi danno accidentale.Tieni bene a mente che la vernice del pianoforte è delicata e lucida, basta poco per intaccarla e rovinarla. In più bisogna essere molto precisi nel tenere lo strumento al riparo da sbalzi termici, e lontano da fonti di calore; ne potrebbe derivare una deformazione del materiale e quindi una non più perfetta esecuzione del suono. Evita il fai da te. Chiama chi è ben informato e saprà come trattare il tuo pianoforte a coda.

    Visita la nostra pagina di Facebook

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome