Home POLITICA Ospedale Sant’Andrea, Chirizzi (PD): “Mobilità al collasso, XV si svegli”

Ospedale Sant’Andrea, Chirizzi (PD): “Mobilità al collasso, XV si svegli”

traffico-sant-andrea

Sulla vicenda viabilità in zona Ospedale Sant’Andra, che ha raggiunto il culmine nella giornata di venerdì 5 ottobre con con lunghe colonne sul Raccordo Anulare, medici, dipendenti e pazienti infuriati e cittadini costretti a lasciare l’auto lontano per poi dirigersi a piedi verso la struttura sanitaria, interviene Luigina Chirizzi, consigliera PD del Municipio XV, sollecitando l’amministrazione municipale 5S ad affrontare il problema.

“Non c’è da stupirsi – afferma Chirizzi – se ad un certo punto la Direzione dell’Ospedale decide di non farsi più carico di un problema di mobilità generale che riguarda il quadrante nord.  In questi anni la viabilità interna al nosocomio è stata messa a disposizione per garantire il collegamento rapido tra il GRA, la Cassia bis e Via di Grottarossa con un evidente disagio per dipendenti e pazienti. Ma fin qui ha prevalso la scelta di stringere i denti considerando  il finanziamento stanziato dalla Regione Lazio per una viabilità alternativa”.

“Ora pare che la pazienza sia finita, perchè come ha dichiarato il Direttore del S. Andrea Caroli, non si registra alcuna collaborazione da parte del Municipio XV nel condividere il progetto di viabilità alternativa.  D’altronde la strada interna non possiede i requisiti di legge per garantire la corretta viabilità per un così grande flusso di autovetture”.

“E’ ora necessario – conclude la consigliera PD – che Comune e Municipio  incontrino immediatamente la direzione dell’ospedale in un tavolo di lavoro con Astral, Anas e Polizia municipale al fine accelerare le autorizzazioni al progetto di viabilità alternativa e, al tempo stesso, per recuperare uno spirito di collaborazione utile a non lasciare il quadrante nord nell’emergenza”.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome