Home CASSIA Suicidio Cassia Bis: viveva a La Storta ed era campionessa d’equitazione

Suicidio Cassia Bis: viveva a La Storta ed era campionessa d’equitazione

suicidio-cassia-bis

Si chiamava Consuelo Palmerini, aveva 46 anni, viveva a La Storta ed era istruttrice d’equitazione ed ex campionessa italiana la donna che si è suicidata lunedì 18 giugno lanciandosi da un cavalcavia sulla Cassia Bis all’altezza dello svincolo tra Prima Porta e Castel De’ Ceveri.

Caduta su un furgone, il suo corpo è rimbalzato sulla carreggiata ed è morta sul colpo mentre il mezzo, del quale il conducente aveva perso il controllo, è andato a sbattere contro il guard-rail. L’uomo alla guida, di 68 anni, è stato poi estratto dall’abitacolo e ricoverato in prognosi riservata al Policlinico Gemelli, dove è stato portato con l’eliambulanza.

Ancora non è  chiaro il motivo che ha spinto la donna al suicidio e c’è estremo riserbo sulle indagini. Sono stati ascoltati parenti ed amici e pare che gli inquirenti stiano analizzando i contenuti del suo cellulare alla ricerca di telefonate o messaggi che possano fornire qualche indizio. Anche nell’auto che la donna ha parcheggiato sul cavalcavia prima di gettarsi non è stato trovato nulla, tantomeno uno scritto, che possa far luce sul mistero.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome