Home News Principiante al tavolo verde? Ecco quali errori NON fare a poker

Principiante al tavolo verde? Ecco quali errori NON fare a poker

Roma Nord: I Quartieri Emergenti e Le Opportunità da Non Perdere

Quando pensiamo ai giochi da casinò, uno dei primi che ci viene in mente è sicuramente il poker. Il gioco di carte più famoso al mondo, infatti, ha avuto così successo per via del suo mood intrigante. Giocare a poker, però, non è una passeggiata: un bravo giocatore di poker deve per esempio avere la capacità di non lasciar trasparire alcuna emozione e un’abilità di calcolo e analisi sviluppata. Tutto questo può sembrare assurdo a chi si approccia a questo gioco per la prima volta e che, proprio per questo, è più soggetto a compiere errori.

7 errori da evitare giocando a poker

Chiunque si stia avvicinando a questo mondo potrebbe sottovalutare l’importanza di conoscere e perfezionare sempre più la propria strategia di gioco per evitare di commettere imperdonabili errori. Il poker è infatti un gioco di strategia dove analizzare ogni mossa e studiare l’avversario può fare la differenza. Per chi è alle prime armi, è quindi fondamentale conoscere i concetti base di questo gioco, sia per poter giocare nel modo corretto sia per non trovarsi impreparati di fronte alle mosse degli avversari attorno al tavolo verde, che si giochi in presenza o online.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Detto questo, ecco i più comuni errori nel poker che un principiante è solito commettere, e che dovrebbe imparare a evitare.

Non sfruttare i bonus

Innanzitutto, parliamo dei bonus di benvenuto. Per chi gioca online, molte piattaforme offrono bonus, promozioni e free spins casino ai nuovi iscritti, che consistono in offerte di denaro extra che i casinò mettono a disposizione al primo deposito. Non sfruttarli, quindi, sarebbe un peccato, ma bisogna sempre leggere attentamente i termini e le condizioni quando questi premi si utilizzano. Per esempio, alcuni si possono utilizzare solo per un periodo di tempo limitato e quindi diventa indispensabile approfittarne entro le date stabilite.

Non gestire il bankroll

Il bankroll è la somma di denaro che un qualsiasi giocatore di poker ha a disposizione per scommettere. Questa sorta di budget è fondamentale per chiunque decida di giocare responsabilmente, fissando dei limiti oltre i quali non si può assolutamente andare. Gestirlo, quindi, consente a ogni pokerista di evitare perdite consistenti. Spesso i principianti non sono in grado di gestire il bankroll né tantomeno pensano che sia necessario stabilirne uno. E questo, ovviamente, non può che essere un grave errore che potrebbe costare caro. La disciplina, infatti, in questo gioco è essenziale.

Giocare in modo aggressivo

Giocare in modo aggressivo, o meglio adottare questa strategia per intimorire gli avversari e spingerli ad abbandonare le loro mani può rivelarsi un errore per chi è alle prime armi. Uno degli errori più classici tra i principianti è infatti proprio giocare troppe mani pensando di mettere pressione gli altri giocatori o pensando di avere una buona strategia. In realtà non è necessario partecipare a ogni mano: è di gran lunga meglio essere selettivi e giocare solo quando si hanno davvero buone carte.

Non leggere gli avversari

Il poker è anche un gioco dove studiare le mosse degli avversari è importante per definire la propria strategia. Non prestare loro attenzione è quindi un errore. Studiare gli altri giocatori vuol dire anche attenzionare ogni loro movimento: questo gioco infatti è anche strettamente legato all’aspetto psicologico. Per esempio, da movimenti sospetti o tic si potrebbe facilmente risalire a tentativi di bluff.

Pensare che sia tutto facile

Un altro errore ricorrente tra i principianti è quello di pensare di sapere già tutto, di avere sempre la strategia di gioco migliore e di non avere la necessità di pensare più di tanto alle mosse da fare. E invece abbassare la guardia, avere troppa sicurezza e non rimanere concentrati può rivelarsi disastroso. Ogni mano richiede sempre una valutazione attenta delle mosse a disposizione, e agire d’impulso è decisamente da evitare.

Non informarsi abbastanza

Il poker è un gioco di abilità e strategia. Non studiare il gioco sarebbe uno sbaglio. Leggere libri, guardare video e partecipare a forum di discussione può essere una buona idea per migliorare le proprie abilità. L’apprendimento continuo è essenziale per diventare un giocatore di poker capace.

Rincorrere le perdite

Perdere è una parte inevitabile del poker. Un errore piuttosto comune è cercare di recuperare puntando tanto denaro in una sola mano. Questa strategia che a prima vista potrebbe sembrare la soluzione migliore può invece portare a perdite ancora più grandi. É quindi buona regola accettare le sconfitte e non cercare a tutti i costi di rimontare.

Tenendo bene a mente questi errori tra i più comuni, quindi, sarà più facile giocare a poker e trovarsi preparati di fronte ad avversari di qualsiasi livello di esperienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA