Home ARTE E CULTURA Sacro e profano alla Chiesa degli Artisti

Sacro e profano alla Chiesa degli Artisti

chiesa degli artisti

Domenica 28 maggio, con inizio alle ore 18, la Chiesa degli Artisti di piazza del Popolo ospiterà “Heart & Soul”, un affascinante viaggio fra sacro e profano alla ricerca dell’Uno.

Officina Corale, l’ensemble vocale diretta da Stefano Puri, proporrà – talvolta con l’accompagnamento del pianoforte – brani sacri come poesie e canzoni d’amore delicate come preghiere, inoltrandosi lungo il confine impalpabile che separa e unisce la terra e il cielo, in un territorio dove il corpo incontra nuovamente lo spirito in un abbraccio profondo e dalle mille sfumature.

Sarà lo spazio circolare della Basilica di Santa Maria in Montesanto – nota a tutti i romani come Chiesa degli Artisti – a regalare il valore aggiunto per questo concerto (ingresso libero) che si preannuncia come un’accattivante escursione in bilico fra la poesia e la preghiera.

Il programma prevede brani di Bob Chilcott, Ēriks Ešenvalds, Howard Helvey, Paul Mealor, Stefano Puri, Will Todd, Michael John Trotta ed Eric Whitacre.

OFFICINA CORALE

Officina Corale nasce a Roma il 13 settembre del 2010. L’idea all’origine del progetto è quella di considerare il coro come laboratorio, come un’officina in cui forgiare, sviluppare e realizzare percorsi tematici attraverso la musica corale.

Ogni concerto è concepito come un vero e proprio viaggio in cui lo spettatore-ascoltatore è reso partecipe di una prospettiva musicale, artistica e umana ben precisa e ben connotata.

Nel corso dei suoi quasi sette anni di vita l’ensemble vocale ha dedicato molti programmi alla musica sacra, riservando un particolare rilievo soprattutto agli autori contemporanei.

Giovanni Berti

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome