Home ARTE E CULTURA Alla scoperta della “Specola Vaticana” all’Olgiata

Alla scoperta della “Specola Vaticana” all’Olgiata

specola-vaticana

Mercoledì 5 aprile, alle 18.30, al Golf Club Olgiata un incontro tra il sacro e il profano.

Si parla infatti della “Specola Vaticana”, un argomento sul quale Maria Rosati Buffetti, in possesso di una ricchissima documentazione fotografica, ha pubblicato un libro dall’omonimo titolo con prefazione di Paolo Portoghesi.

La Specola Vaticana, o osservatorio astronomico e centro di ricerca scientifica della Chiesa cattolica, ha più di cento anni di vita; è stata fondata da Leone XIII nel 1891 nel villino con annessa vigna dietro il cupolone di S.Pietro, ma la storia della Specola risale al Cinquecento.

Leone XIII aveva i suoi bravi motivi per volere la Specola, perché come scrisse nella bolla di Fondazione “i figli delle tenebre sono soliti calunniare la Chiesa e chiamarla amica dell’oscurantismo, nemica della scienza e del progresso“.

L’osservatorio doveva dunque sfatare l’accusa e mostrare che tra Chiesa e scienza ci può essere un “amplesso fecondo“.

Il gesuita austriaco Johan Georg Hagen, direttore della Specola nel primo Novecento, costruì un bilanciere che forniva la prova della rotazione terrestre; ancor più preciso del pendolo di Foucault e proprio in quel Vaticano che aveva proibito alla terra di ruotare.

Nel 1935, la Specola traslocò a Castelgandolfo per essere al riparo dalle luci di Roma, ma anche il cielo di Castegandolfo era troppo disturbato e così, negli anni ottanta, la decisione di creare un osservatorio primario in Arizona e lasciare la sede a Castelgandolfo solo per conferenze e corsi di formazione.

L’università di Tucson fornì la lente a specchi di avanzata tecnologia, un gruppo di magnati americani offrì 3 milioni e mezzo di dollari e la cosa si realizzò. L’osservatorio ora si trova ora sui 3.200 metri del Monte Graham, sacro agli Apache.

Ce n’è abbastanza per considerare intrigante il tema trattato e l’incontro uno di quelli definibili “da non perdere”, anche perchè allo stesso parteciperanno il gesuita Padre Gabriele Gionti, astronomo e fisico, la professoressa Bianca Bocci, l’autrice del libro Maria Rosati Buffetti e, nelle vesti del moderatore, Paolo Giuntarelli.

Save the date: Mercoledì 5 aprile, alle 18.30, al Golf Club Olgiata.

 

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. La conferenza sarà certo interessantissima, ma il titolo fa credere che la Specola si sia trasferita all’Olgiata. Ce ne corre.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome