Home CRONACA La Giustinana, condannato a sei mesi: i suoi cani sbranarono la colf

La Giustinana, condannato a sei mesi: i suoi cani sbranarono la colf

rottwiler

Il fatto, accaduto in una villa in zona La Giustiniana, risale al 16 luglio 2012.

Elena Farese, colf 74enne, dopo essere entrata nel giardino venne aggredita e azzannata dai due rottweiler del proprietario dell’abitazione, in quei giorni assente.

Alle urla strazianti, i vicini chiamarono i Carabinieri che bloccarono i due cani uccidendone uno e ferendone un altro. Ricoverata in gravi condizioni nell’Ospedale Sant’Andrea, nei mesi successivi fu sottoposta a diversi interventi ma non ce la fece, morì il 15 settembre 2012.

Oggi il proprietario dei due cani è stato condannato a sei mesi di reclusione per omicidio colposo.

Gli è stato infatti contestato di aver dato disposizioni al proprio collaboratore di lasciare liberi i cani e non di tenerli nella zona recintata a loro dedicata mentre con la sua famiglia si trovava fuori Roma pur consapevole, o comunque dovendolo essere, del pericolo rappresentato dall’indole dei rottweiler.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. La pericolosità dei cani viene sottovalutata. I cani circolano tranquillamente ovunque senza controllo. Nel parco delle Fornaci di Tor di Quinto, dove c’è un asilo nido, i cani la scorsa settimana hanno morso un bambino è arrivata l’ambulanza e la municipale. Fine. La mattina dopo alle 8,10 davanti alle Fate Turchine correvano cani soli senza museruola e la padrona è arrivata dopo 5 minuti. I cani defecano e urinano ovunque e i bambini ci giocano sopra. Perché dopo numerosi esposti, un asilo, due scivoli per i bimbi che usano i cani, un’area dedicata proprio ai cani, nessuno fa niente, nessuno. Forse si aspetta che qualche bambino venga sbranato?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome