Home ATTUALITÀ Terremoto, le scuole del XV sono tutte ok

Terremoto, le scuole del XV sono tutte ok

controllo-scuole
immagine di repertorio

A seguito del vertice convocato in Campidoglio dalla Sindaca Virginia Raggi successivamente agli eventi sismici verificatisi il 30 Ottobre 2016, i tecnici del XV Municipio e del Dipartimento capitolino SIMU hanno effettuato i sopralluoghi in tutte le scuole di competenza che insistono  sul territorio per l’accertamento di eventuali criticità causate dal sisma.

“Si comunica – rende noto il sito web del XV – che in nessuno dei plessi scolastici controllati si sono riscontrate criticità che hanno evidenziato una compromissione della stabilità degli edifici e la conseguente interruzione delle attività didattiche. In ogni caso gli edifici scolastici saranno oggetto di periodici monitoraggi da parte degli uffici competenti.”

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Felice di apprendere che nessun edificio scolastico del XV Municipio ha problemi di stabilità e che le scuole saranno oggetto di periodici monitoraggi da parte degli uffici compenti.

    Mi domando, però, come e su quali scuole verranno utilizzati nel XV Municipio i 3,3 milioni di fondi “sbloccati” “per la messa in sicurezza delle scuole” nel bilancio di previsione e nel piano investimenti per il triennio 2017-2019, come annunciato dal presidente Simonelli la scorsa settimana. Il bilancio esaminato dal Consiglio municipale -ha spiegato Simonelli – prevede “fondi per quasi due milioni di euro”, di cui “circa 1,35 milioni destinati alla manutenzione straordinaria delle scuole”.

    Quali saranno gli interventi di messa in sicurezza delle scuole? Quali quelli per la manutenzione straordinaria? Se vediamo al piano nazionale per l’edilizia scolastica del governo, infatti, i fondi per la messa in sicurezza (#scuolesicure) sono diversi da quelli per la manutenzione straordinaria (#scuolebelle). Questi ultimi sono piccoli interventi come pittura delle pareti, cambio delle lampadine, sostituzione di maniglie, ecc. svolti dai lavoratori socialmente utili, di solito delle ditte di pulizia delle scuole, e per questo motivo finanziati con soldi del ministero del Lavoro. Studiare in scuole belle è scientificamente provato da ricerche internazionali favorisce l’apprendimento degli studenti. Ma scuole sicure sono quelle che non crollano, in cui studiare o lavorare senza correre il rischio di ferirsi o morire. Sicurezza e manutenzione è una differenza anche per gli interventi di edilizia scolastica in bilancio comunale e municipale? Quanti fondi per l’una e l’altra voce nel XV Municipio? Su quali scuole, se già individuate? Oppure, con quali criteri saranno individuate?
    Grazie.

  2. Buonasera. Felice anche io di apprendere, dopo un mese esatto, che gli edifici scolastici del XV municipio sono idonei.
    Auspico per il futuro un’informazione più puntuale.
    Massimo Procopio

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome