Home PRIMA PORTA Prima Porta, risarcimenti alluvione 2014, Torquati (PD): “Il XV dica come accedervi”

Prima Porta, risarcimenti alluvione 2014, Torquati (PD): “Il XV dica come accedervi”

alluvione prima porta

“A seguito dell’Ordinanza del 29 Luglio 2014 e della Delibera del 28 Luglio di quest’anno del Presidente del Consiglio dei Ministri che disciplinano la procedura per le ricognizioni dei danni per le strutture danneggiate dall’alluvione del 31 Gennaio 2014, la Regione Lazio ha appena stanziato i fondi per il risarcimento danni ai privati. Chi nel Settembre 2014 ha partecipato al censimento danni promosso dal Municipio Roma XV potrà quindi accedere al risarcimento. Questa è l’ultima fase del lavoro fatto da noi durante e dopo l’alluvione del 31 Gennaio.”

A dare la notizia è Daniele Torquati, Capogruppo PD del Municipio Roma XV che così dichiara: “Questa è una buona notizia che i cittadini e le cittadine di Prima Porta attendevano da tempo. Ringraziamo la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Lazio per le ordinanze e i fondi messi a disposizione, ma soprattutto chiediamo alla nuova amministrazione municipale di non sprecare questa opportunità e di avvertire nei tempi e con modalità trasparenti i cittadini e le cittadine di Prima Porta sulle modalità di accesso al risarcimento, frutto del lavoro costante del Municipio negli anni precedenti.”

 

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. I cittadini stiano tranquilli, stiamo già lavorando da giorni sull’argomento, senza clamori e continui comunicati stampa come fa sempre più spesso l’opposizione a volte creando strumentali e inutili allarmismi, come nel caso, ad esempio, dei finanziamenti al sociale. Appena riceveremo ulteriori indicazioni ufficiali sulla modulistica dalla Regione li comunicheremo immediatamente tramite i canali ufficiali alla cittadinanza.

  2. Comunque si deve finire di illudere la gente con questi continui annunci spot e false notizie. Esiste, al momento, solo una delibera del Consiglio dei Ministri del 28 luglio u.s. e nessuna ordinanza del Dipartimento della Protezione Civile, é bene che la gente lo sappia. Come amministrazione abbiamo già allertato gli uffici tecnici per essere pronti nel caso di una futura ordinanza che, al momento, non esiste e non sappiamo nemmeno in modo certo se ci sarà.
    Quindi in modo coerente.e realistico senza illudere nessuno ma pensando esclusivamente agli interessi dei cittadini preferiamo attendere prima di comunicare, in modo ufficiale tramite avviso pubblico, la cittadinanza.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome