Home POLITICA Gruppo PD XV: “Sterile il programma della Giunta Simonelli”

Gruppo PD XV: “Sterile il programma della Giunta Simonelli”

ribera comunicato-stampa

Al termine della seduta odierna del Consiglio del XV nella quale a maggioranza è stato approvato il programma di governo della Giunta Simonelli,  in una nota il Gruppo consiliare PD esprime “sconcerto, ma soprattutto preoccupazione, per la totale assenza di una visione progettuale e strategica per il nostro territorio”.

“Il documento presentato dal presidente – sostengono i quattro consiglieri dem – si è dimostrato molto sintetico e tremendamente generico, innanzitutto perché non tiene minimamente conto dei problemi, delle esigenze e delle specificità del nostro territorio. Se non ci fosse stata la dicitura XV Municipio di Roma Capitale a ricordarci quale territorio fosse oggetto della relazione, i provvedimenti elencati avrebbero potuto genericamente adattarsi a un qualsiasi comune tra gli oltre 8.000 presenti in Italia, proprio perché sterili e inconsistenti.”

“Vaghe le intenzioni espresse e senza alcuna specifica su tempi e modalità di esecuzione, né tanto meno sono stati approfonditi i provvedimenti da applicare nei singoli ambiti, liquidati con un elenco generico di interventi, terminato in due casi con un approssimativo ‘eccetera’ da parte del presidente.”

“Ora la superficialità delle linee programmatiche espresse non solo sono sintomo di poca conoscenza delle esigenze di un territorio vasto ed eterogeneo come il XV, ma peccano di alcune mancanze fondamentali” incalzano i consiglieri PD sostenendo che non c’è “nessun riferimento al tema della sicurezza, da noi messo al centro del tavolo municipale per l’ordine e la sicurezza che speriamo sia riconfermato; nessun accenno al piano di risanamento idraulico di Prima Porta e alla questione dei consorzi a Valle Muricana; nessun cenno al turismo e alla valorizzazione dei nostri beni più grandi, come il Parco di Veio e la Via Francigena; nessun approfondimento delle problematiche di ogni singolo quartiere.”

“A nostro parere ciò che manca e che avrebbe dovuto essere presente nelle linee programmatiche è contenuto nelle 15 proposte presentate dal Gruppo PD, di cui una, quella sull’incremento dei fondi per il Sociale, è stata bocciata dalla maggioranza in consiglio con una motivazione inconsistente e infarcita di termini sgradevoli, quali “ammanco”.

“Il senso di comunità e di appartenenza al territorio che abbiamo sempre cercato di trasmettere ai cittadini negli ultimi tre anni, per non essere disperso, necessita di una visione chiara e complessiva dei problemi da affrontare e della collaborazione di tutti per risolverli, ma di certo non ha bisogno di proposte inconsistenti o di astensionismo decisionale, sinonimo di mancanza di coraggio e di inerzia nei confronti delle esigenze dei singoli cittadini” concludono i consiglieri PD senza dimenticare di dare una stoccata ai colleghi FDI, FI e Lista Marchini: “Incomprensibile, per finire, l’atteggiamento dell’opposizione di centrodestra, che sembra aver scelto come unica “tattica” da adottare in consiglio l’astensionismo, nonostante gli interventi in aula dimostrassero la loro perplessità nei confronti del programma.”

 

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Leggendo questo comunicato posso che non rimanere basito, ma diamo tempo al tempo come sento dire in questi giorni diamogli fiducia.
    Be l’altra opposizione adotta una sua linea politica anche se non comprendo come possano dialogare tre diverse entità.

  2. Fantastici questi del PD, hanno cacciato il loro candidato sindaco e adesso anno 15 proposte da attuare. Un partito il PD – che al pari del PDL o quel che ne resta – merita un’eutanasia rapida.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome