Home ATTUALITÀ Rimozione tatuaggi con laser: tutto quello che c’è da sapere

    Rimozione tatuaggi con laser: tutto quello che c’è da sapere

    rimozione tatuaggio

    Sono sempre di più gli italiani pentiti di un tatuaggio: che siano essi errori di gioventù, segni indelebili di un amore che sembrava immortale ed invece è finito, o disegni troppo visibili che diventano un ostacolo durante i colloqui di lavoro, cresce il numero delle persone che si affidano a medici e chirurgi plastici per la loro rimozione.

    In Italia i tatuati sono circa un milione e mezzo, uomini in maggioranza e principalmente persone tra i 16 ed i 36 anni. Si sa un tatuaggio è per sempre, o almeno dovrebbe esserlo, ma se poi si dovesse cambiare idea?

    Sembra che siano uno su tre i tatuati a pentirsi e a rivolgersi alla medicina per la rimozione di questi segni indelebili, e data la portata del fenomeno abbiamo deciso di farci spiegare dal dottor Francesco Madonna Terracina, medico chirurgo del centro Sphermed, specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica, come funziona la rimozione dei tatuaggi Laser.

    Dottore, può spiegarci come funziona il laser per l’eliminazione dei tatuaggi?

    I tatuaggi oggi vengono eliminati principalmente grazie alla tecnologia Laser q-switched, ovvero uno strumento che emette impulsi laser di durata brevissima. Attraverso l’azione di questi impulsi si assiste alla distruzione mediante frammentazione delle cellule che contengono i pigmenti di inchiostro. Questi frammenti verranno smaltiti naturalmente dal corpo.

    Questo trattamento è doloroso?

    No, la seduta per la rimozione dei tatuaggi dura solo pochi minuti, viene inoltre applicata una crema anestetica 30/40 minuti prima di iniziare con la procedura di rimozione per rendere insensibile al dolore la parte da trattare.

    Quante sedute servono per rimuovere completamente un tatuaggio?

    Questo dipende dalla cute del paziente e dal tipo e dalla grandezza del tatuaggio, possiamo dire che in media sono necessarie dalle 3 alle 10 sedute che devono essere ripetute ogni 35/60 giorni.

    È possibile rimuovere completamente tutti i tipi di tatuaggi, anche quelli colorati?

    Il laser q-switched utilizzando ben 3 lunghezze d’onda è efficacissimo nell’eliminazione di tutti i tatuaggi, anche di quelli colorati, ogni lunghezza d’onda infatti è specifica per la rimozione di diverse gamme di colore.

    Cosa succede dopo il trattamento di rimozione del tatuaggio

    La pelle dopo il trattamento subisce un piccolo trauma termico dovuto all’azione del laser che potrebbe determinare un aumento della sensibilità nella zona trattata. Sarà dunque opportuno applicare una crema lenitiva, idratante e antinfiammatoria per qualche giorno dopo il trattamento.

    La rimozione dei tatuaggi con laser lascia cicatrici?

    No, laser utilizzato per l’eliminazione definitiva dei tatuaggi non lascia cicatrici né esiti permanenti sulla pelle.

    Visita la nostra pagina di Facebook

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome