Home TEMPO LIBERO Foro Italico, aspettando il cattivissimo Max

Foro Italico, aspettando il cattivissimo Max

max-giusti

Monologhi vecchi e nuovi, canzoni e aneddoti per ripercorrere la sua adolescenza, i rapporti con gli amici e le ragazze, e per raccontare le abitudini dei romani: Max Giusti dà appuntamento a tutti giovedì 14 luglio, con inizio alle ore 21, al Campo Centrale del Foro Italico.

In “Cattivissimo Max” l’artista capitolino sarà affiancato da diversi ospiti e uno di questi sarà Paolo Pompei, il dj con cui ha iniziato a ballare. Successivamente sul palco salirà una band e i momenti musicali si alterneranno con quelli comici, nei quali Giusti ricorderà, fra le altre cose, la sua prima comitiva fuori dal Trullo, il quartiere dove è nato e abitava da ragazzo.

“Con la comitiva della Magliana mi sono voluto elevare e ho imparato il bluff” – dice Max l’irresistibile – “se uno della Magliana conosce una ragazza in discoteca e questa chiede ‘dove abiti?’, lui risponde sempre all’EUR”.
“Nelle discoteche – al Gilda, all’Alien – non ti facevano entrare mai” – dice ancora Giusti – “allora tu ti decentravi e andavi a ballare a Ronciglione, ai Cigni, dove non c’era l’ecstasy, ma il vino sfuso, che è molto più allucinogeno: sembra che Keith Richards abbia scritto il riff di ‘Satisfaction’ dopo averlo bevuto…”

Questi e tanti altri momenti esilaranti costituiranno la spina dorsale di un evento unico i cui biglietti si possono acquistare cliccando qui.

Giovanni Berti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome