Home TOR DI QUINTO Montalbano tira calci a fin di bene…

Montalbano tira calci a fin di bene…

luca zingaretti
Galvanica Bruni

Nessun colpevole, nessun ferito, niente pistole né indagini. Il Commissario più famoso di Italia ha indosso la maglia numero 10, fa l’attaccante ed è il capitano della squadra. Novanta minuti di vero calcio, giocato fino all’ultima energia. A Tor di Quinto, la nazionale attori vince contro la nazionale jazzisti per 6 a 3.

Alle 10.30 di sabato 5 marzo il fischio di inizio dell’arbitro dà il via ad una giornata di sensibilizzazione per la diffusione della cultura del primo Soccorso all’insegna dello sport.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Organizzato da Oasilife, Centro di Formazione Salvamento Academy, la squadra italiani attori capitanata da Luca Zingaretti noto a tutti come il Commissario Montalbano e la squadra jazzisti si sono scontrati in una partita amichevole di calcio nei campi dell’Orange FutbolClub di via del Baiardo a Tor di Quinto.

attori contro jazzisti
un momento dell’incontro

La giornata è stata dedicata a far conoscere le manovre di disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo nel bambino. Salvamento Academy attraverso corsi strutturati offre le conoscenze necessarie di primo soccorso e gestione delle emergenze.
Solo una buona scusa quindi la partita, dove attori e musicisti hanno dedicato il loro tempo e le loro energie fisiche per promuovere questo importante evento: far conoscere ed insegnare interventi necessari a prestare un primo ed indispensabile primo soccorso.

Oltre a Luca Zingaretti, capitano “commissario”, tra gli attori protagonisti della partita Ettore Bassi, Paolino Blandano, Giorgio Borghetti e Matteo Garrone, i più conosciuti grazie alla tv; meno conosciuti ai più, invece, i jazzisti, ma non per questo meno capaci.

attori contro jazzisti
sul 3 a 3

Un primo tempo che si chiude sul 3 a 3; divertente e pieno di sano antagonismo ha visto tutti impegnati e grintosi. Capitanati da Luca Zingaretti, gli attori si mostrano da subito più preparati. Eppure non siamo su di un set cinematografico o in un teatro. E’ tutto vero; il campo, la partita, la fatica e anche il pubblico che dagli spalti incinta la sua squadra.

I jazzisti subiscono subito tre reti, ma in meno di quindici minuti recuperano e arrivano a concludere la prima parta della gara pareggiando con altrettanti tre reti, degne solo delle capacità di artisti che sanno suonare con passione e perseveranza.

Ma non è bastato, perché nel secondo tempo la nazionale attori fa un’altra tripletta; è la dura legge del pallone, vince chi segna.

attori contro jazzisti
e al novantesimo…

Se non fosse perché indossa pantaloncini e scarpini, sembra proprio di vedere Montalbano; quasi ci viene da chiamarlo ” Commissario”, ma ci fermiamo in tempo…incontriamo infatti Luca Zingaretti che è appena uscito dal campo, è stato sostituito da un compagno. Zoppica per via di un infortunio, è stanco ma contento.

“Non sono qui per dare l’esempio a qualcuno, oggi partecipo a questa partita perché credo sia necessario sottolineare l’importanza di queste manovre di disostruzione che salvano vite umane” ci dichiara. Ed ha ragione: con poche e semplici gesti, tutti possono essere in grado di risolvere situazioni che potrebbero diventare tragedie.

” Il Centro di formazione Salvamento Academy offre corsi appositi e son ben contento di poter dare il mio contributo”, continua l’attore. Non resistiamo e alla fine la domanda gliela facciamo: “Montalbano sa giocare a calcio?”… ma Zingaretti non risponde, a dire il vero sembra non sapere la risposta. E allora, divertiti, ci rispondiamo da soli, a voce alta: ” forse no, è un pensatore, a calcio lo metterebbero in panchina”. Sorride Zingaretti, tanto lui gioca titolare con la maglia numero 10, non è affar suo!

L’arbitro fischia la fine della partita ma non c’è nessun vero vincitore e nessun vero perdente. E’ stata una festa per tutti e attori e musicisti si salutano in mezzo al campo e insieme si dirigono negli spogliatoi.
Con la partecipazione di alcuni componenti delle due squadre, a conclusione della giornata, si è poi svolta all’interno dell’Orange Futbolclub una lezione gratuita sulle manovre di disostruzione da corpo estraneo; nel lattante, nel bambino e nell’adulto. Sono manovre salvavita: la loro diffusione dovrebbe essere capillare, soprattutto tra le persone che lavorano a contatto con i bambini.

Quando lo sport e la notorietà si uniscono, possono davvero cambiare le cose.

Valentina Ciaccio

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome